Article

February 3, 2023

Coro (greco χορός - coro, ballo tondo, ballo di gruppo) - originariamente, nell'antica Grecia - l'unità di ballerini, danza e canto congiunti, di solito in onore di Dioniso. Poi c'è una piattaforma per questi balli. Nelle chiese paleocristiane - lo spazio davanti all'altare principale, di solito a destra dell'altare, dove si trovava il coro dei cantanti. Erano chiamati scholias (latino schola cantorum - un posto per cantanti). Più tardi, il nome greco ha messo radici: coro. Nelle chiese italiane dei secoli XII-XIV, al centro della navata (a seconda dell'orientamento dell'abside nella parte occidentale o orientale), cominciarono ad essere collocati gli scoli, o cori. Ad esempio, nella chiesa di San Clemente a Roma, il coro racchiuso da un muretto marmoreo occupa la parte occidentale della navata (l'altare di questa chiesa, secondo la tradizione paleocristiana, è rivolto a ovest). All'interno ci sono panche di legno per il clero e ai lati un'aula magna e un pulpito. In una delle basiliche più antiche di Roma, Santa Maria in Cosmedin, il coro si trova anche al centro della navata principale. Questa disposizione è stata sviluppata nelle grandi cattedrali dell'Europa occidentale, dove il coro di solito occupa la maggior parte della navata, dalla croce centrale all'altare. È recintata dai parrocchiani con un recinto, sbarre o sedie clericali con lo schienale alto, come, ad esempio, nella Cattedrale di Notre Dame a Parigi o nella Chiesa di Santa Maria Gloriosa dei Frari a Venezia. Il passaggio agli altarini - absidiole - si effettua lungo la galleria di circonvallazione - deambulatorio. Sono note anche composizioni originali. Ad esempio, nella chiesa di San Miniato al Monte a Firenze, il coro insieme al presbiterio (1207) è rialzato su colonne e forma il secondo piano (mezzanino) della parte dell'altare della chiesa, vi è anche un pulpito (pulpito ), o pulpitis (dal latino pulpitum - piattaforma, impalcatura). Sotto il presbiterio si accede alla cripta del tempio. Successivamente, la combinazione del coro con il presbiterio (presbiterio) divenne comune, quindi, nel tempo, l'intera parte orientale del tempio, separata dalla parte occidentale da un lettner, iniziò a essere chiamata coro. Nell'architettura dell'antica Russia, i cori, o polati, sono il loggiato superiore o il balcone all'interno della parte occidentale della chiesa (di solito al livello del secondo piano).

Collegamenti

Chorus, in architecture // Brockhaus and Efron Encyclopedic Dictionary: in 86 volumi (82 volumi e 4 aggiuntivi). - SPb., 1890-1907. Coro (in architettura) - un articolo della Grande Enciclopedia Sovietica.