Serbi in Kosovo

Article

August 18, 2022

I serbi kosovari (Serb. Srbi to Kosovo e Metohija, Alb. Serbët në Kosovë) sono serbi che abitano la regione storica del Kosovo, considerata dalla Serbia come una provincia autonoma del Kosovo e Metohija, e dalla Repubblica del Kosovo come territorio dei suoi stato parzialmente riconosciuto. I serbi sono attualmente la più grande minoranza etnica in Kosovo. La maggior parte dei serbi del Kosovo vive compattamente nel nord del Kosovo in tre comunità a maggioranza serba e nella parte settentrionale del Kosovo Mitrovica. Il resto abita nelle enclavi serbe in Kosovo - territori e singoli insediamenti a maggioranza serba, circondati da terre con una popolazione prevalentemente albanese. Il termine obsoleto kosovari (Serb. Borrowing. Kosovci / Kosovci) è ancora usato per riferirsi ai serbi del Kosovo, in contrasto con gli albanesi kosovari e altri cittadini della Repubblica del Kosovo, a cui viene applicato il termine kosovari (serb. Kosovari / Kosovo). Formalmente, in russo, questi termini sono sinonimi.

Storia

La popolazione slava apparve sul territorio del Kosovo tra il VI e il VII secolo. Nel IX secolo la popolazione slava si era convertita al cristianesimo. Dal IX al XII secolo fu combattuta una lotta costante per il possesso del territorio del Kosovo tra gli stati confinanti: Bisanzio, Bulgaria e due principati serbi: Raska (a nord del Kosovo) e Duklei (regioni costiere). Alla fine del XII secolo, sotto Stefan Neman, ci fu un forte rafforzamento di Raska, che, in particolare, portò all'annessione del Kosovo e alla formazione di un forte stato serbo nei Balcani. Nel XIII secolo fu riconosciuta l'indipendenza del regno serbo e la città di Pecs nel nord del Kosovo divenne la sede del metropolita di Serbia. Gradualmente, il Kosovo è diventato il centro religioso, politico e culturale della Serbia. Qui furono fondati molti monasteri e chiese e i palazzi dei re serbi si trovavano nelle città di Prizren e Pristina. La fioritura economica e culturale del Kosovo avvenne durante il regno di Stefan Dušan (1331-1355). Nel 1336, il metropolita di Pech ricevette lo status di patriarca. Tuttavia, dopo la morte di Stephen, il suo stato si disintegrò rapidamente. Diverse formazioni statali instabili di signori feudali locali si sono formate sul territorio del Kosovo. Allo stesso tempo, un intenso