Opie, Giovanni

Article

August 18, 2022

John Opie (ing. John Opie; 16 maggio 1761, Cornovaglia - 9 aprile 1807, Westminster) - ritrattista britannico, marito della scrittrice abolizionista Amelia Opie.

Biografia

"Wunderkind dalla Cornovaglia"

Nato in Cornovaglia, in un paesino vicino a Perranport, figlio di un falegname. Era il più giovane di cinque figli. La famiglia di Opie era di origine della Cornovaglia. Fin dall'infanzia, il futuro artista si è distinto per straordinarie capacità in matematica e disegno. All'età di dodici anni aveva imparato la geometria di Euclide e aveva aperto una scuola serale per bambini poveri, dove insegnava loro a leggere, scrivere e aritmetica. Suo padre, tuttavia, non ha incoraggiato le capacità di suo figlio. Insegnò con la forza all'adolescente il suo mestiere e lo mandò a lavorare in una segheria locale. Tuttavia, le voci sul giovane dotato raggiunsero il medico locale John Walcott, un uomo istruito che pubblicò opuscoli satirici sotto lo pseudonimo del dottor Pindaro. Nel 1775, il dottor Walcot visitò la quattordicenne Opie alla segheria e fu sorpreso che un giovane di origini semplici avesse una mente e capacità così straordinarie. Successivamente, Walcot divenne il mentore di Opie e lo stabilì nella sua casa a Truro, dopodiché lo aiutò con denaro e consigli per molti anni.

Arrivo a Londra

Vivendo a Truro con il dottor Walcot, Opie iniziò a dipingere ritratti, che divennero rapidamente famosi e popolari in Cornovaglia. Crescendo, Opie iniziò a viaggiare per le città della Cornovaglia come ritrattista itinerante. E nel 1781, Opie e Walcot si trasferirono insieme a Londra e stipularono un accordo formale sulla divisione dei profitti. Nonostante Opie, ormai ventenne, grazie a Walcot avesse già una buona conoscenza della pittura, i compagni decisero di presentarlo al pubblico londinese come un bambino prodigio autodidatta. Ciò è stato facilitato dal fatto che il ritratto di Opie, inviato a Londra per una mostra un anno prima, è stato descritto nel catalogo come "l'opera di un genio dilettante che non aveva mai visto dipinti". Convinto che l'interesse del pubblico londinese fosse già acceso e completamente formato, Walcott, come per cedere alle insistenti richieste, portò Opie a Londra e presentò The Cornish Miracle ad artisti di spicco, tra cui Sir Joshua Reynolds, che, a sua volta,