poligamia

Article

August 18, 2022

La poligamia o poliginia (dal greco antico πολύ- "molti-" + γυνή "moglie") è una delle forme di unione matrimoniale poligama, in cui un uomo è sposato con più mogli contemporaneamente.

Tipi di poligamia

La poligamia è suddivisa dagli antropologi sociali in soro-orale (tutte le mogli di un uomo sono sorelle) e non-so-rorale (le mogli di un uomo potrebbero non essere sorelle).

Storia della poligamia

La poligamia sororale era, in particolare, tra alcune tribù indiane: si trovava tra gli Shoshone occidentali e settentrionali, Luiseno, Paiute, Yagan, si conservava tra i Blackfoot, i Dakota, era comune tra i Khivaro, gli Apache, i Botokudo (per gli anziani e abili cacciatori), Chinook (soprattutto tra i nobili), praticato anche tra gli indiani del Subartico e della costa nord-occidentale del Nord America: Chipewyan, Tlingit, Innu, Cree, Ojibwe, Slave, Haida, Tanaina (in quest'ultimo caso, principalmente tra i ricchi), è conservato tra i capi Cuicateks, Huichol, Tzotzili, Panare (anche se raramente), Xavante e Nootka. Charles de Montesquieu, nella sua influente opera Sullo spirito delle leggi, ha sostenuto che la famiglia può essere compresa avvicinandosi ad essa sia biologicamente che sociologicamente e ha notato l'influenza dell'economia sulle forme della famiglia e del matrimonio. In particolare, vedeva la poligamia come il risultato della ricchezza dei singoli maschi. Inoltre, Montesquieu spiega le varie forme della famiglia in base alle condizioni climatiche nello spirito del determinismo geografico da lui promosso: A suo avviso, le relazioni familiari dovrebbero corrispondere alla natura biologica di una persona, alle condizioni geografiche in cui vive e all'opportunità sociale. F. Engels nella sua nota opera "L'origine della famiglia, della proprietà privata e dello Stato", delineando l'interpretazione marxista dell'evoluzione dei rapporti familiari e matrimoniali, scriveva: Anche la poligamia faceva parte della prima civiltà scritta - i Sumeri, tuttavia, secondo le leggi di Lipit-Ishtar, era consentita solo in caso di infertilità della moglie. Storicamente, la poligamia ha avuto luogo in più dell'80% delle comunità culturali umane e, in particolare, era comune nell'antica società ebraica, in Cina, Corea, tra alcuni popoli indigeni d'America, Africa e Polinesia. Nell'antica Grecia, la poligamia