Liberia (foto)

Article

August 18, 2022

"Liberia", "Liberia, 1930s" (eng. Liberia; Liberia, c. 1930) è una fotografia in bianco e nero del fotografo ungherese Martin Munkácsy, realizzata nel 1929-1931. Conosciuto anche come Three Boys at Lake Tanganica, Ragazzi che si imbattono nel surf al Lago Tanganica, in Liberia. La foto mostra da dietro diversi ragazzi neri nudi che corrono gioiosamente uno dopo l'altro durante il surf in acqua. Tre di loro sono mostrati per intero e il braccio destro del quarto è visibile sotto il gomito sul lato sinistro dell'immagine. Questo bordo è stato ritagliato più di quello destro. Nella parte inferiore della foto dall'archivio dell'autore, c'era scritto con inchiostro blu - "Mare ...". Sul retro della stampa, probabilmente della figlia del maestro, c'è una nota "Lago Tanganica, 1932 // Joan Munkachi". Esistono diverse versioni riguardanti il ​​luogo e l'ora della creazione della fotografia. Secondo uno di loro, si presume che Munkacsy abbia effettivamente girato la scena sul lago Tanganica dell'Africa orientale alla fine degli anni '20 e all'inizio degli anni '30 durante un viaggio d'affari in Africa su istruzioni del settimanale tedesco Berliner Illustrirte Zeitung. Secondo un altro, la foto sarebbe stata effettivamente scattata in Liberia, dove lavorava in quel momento, e quindi i ragazzi non si gettano nelle acque del lago Tanganica, ma nell'Oceano Atlantico. Secondo il ricercatore fotografico Michael Freeman, Munkacsy ha lavorato in Liberia e non sulle rive del lago Tanganica, dove non esiste affatto un surf del genere. A questo proposito, nomi come "Three Boys at Lake Tanganica" e "Boys Running into the Surf on Lake Tanganica" ha descritto come "fuorvianti". La fotografia ha avuto un'influenza decisiva su uno dei più grandi fotografi della storia: il "padre" del reportage e della fotografia di strada, l'autore del concetto di "momento decisivo" - Henri Cartier-Bresson. “Nel 1932, ho visto una fotografia scattata da Martin Munkacsy di tre bambini neri che correvano verso il mare e, lo confesso, è diventata per me la scintilla da cui si è accesa la fiamma... Solo questa fotografia ha avuto un enorme impatto su di me. C'è tanta spontaneità in questa immagine, tanta gioia di vivere e talento che ancora lo ammiro”, ha poi ricordato. Inoltre, secondo