Beethoven, Ludwig van

Article

February 8, 2023

Ludwig van Beethoven (tedesco Ludwig van Beethoven, pronuncia: [ˈluːtvɪç fan ˈbeːthoːfn̩] (ascolta); 16 dicembre 1770, Bonn, Ufficio elettorale di Colonia, Sacro Romano Impero - 26 marzo 1827, Vienna, Arciducato Austria - impero del compositore tedesco) pianista e direttore d'orchestra, ultimo rappresentante della "scuola classica viennese". Beethoven è una figura chiave della musica classica nel periodo tra classicismo e romanticismo, uno dei compositori più eseguiti al mondo. Ha scritto in tutti i generi che esistevano nel suo tempo, compresa l'opera, la musica per spettacoli drammatici, opere corali. Le più significative del suo patrimonio sono le opere strumentali: sonate per pianoforte, violino e violoncello, concerti per pianoforte, violino, quartetti, ouverture, sinfonie. Il lavoro di Beethoven ha avuto un impatto significativo sulla sinfonia del XIX e XX secolo.

Biografia

Origine

Ludwig van Beethoven nacque nel 1770 a Bonn il 16 dicembre, vi fu battezzato il 17 dicembre 1770. Suo padre, Johann Beethoven (1740-1792), era un cantante, tenore nella cappella di corte. La madre, Maria Maddalena, prima del suo matrimonio Keverich (1748-1787), era figlia di un cuoco di corte a Coblenza. I genitori di Ludwig si sposarono nel 1767. Suo nonno, Ludwig Beethoven (1712-1773), era di Mechelen (Paesi Bassi meridionali). Ha servito nella stessa cappella di Johann, prima come cantante (aveva un basso), e poi come direttore d'orchestra.

Primi anni

Il padre del compositore voleva fare di suo figlio un secondo Mozart e iniziò a insegnargli a suonare il clavicembalo e il violino. Nel 1778 a Colonia ebbe luogo la prima rappresentazione di Ludwig. Tuttavia, Beethoven non divenne un bambino miracoloso e il padre affidò il ragazzo ai suoi colleghi e amici. Uno ha insegnato a Ludwig a suonare l'organo, l'altro ha insegnato il violino. Nel 1782 arrivò a Bonn l'organista e compositore Christian Gottlob Nefe. Divenne un vero maestro di Beethoven. Nefe si rese subito conto che il ragazzo aveva talento. Introdusse Ludwig al Clavicembalo ben temperato di Bach e alle opere di Händel, nonché alla musica dei suoi contemporanei più anziani: F.E.Bach, Haydn e Mozart. Grazie a Neffa fu pubblicata anche la prima opera di Beethoven, una variazione della marcia di Dressler. Beethoven aveva allora dodici anni e già lavorava come assistente dell'organista di corte