Rondònia

Article

November 28, 2022

Rondônia è una delle 27 unità federative del Brasile. Si trova nella regione settentrionale e confina con gli stati del Mato Grosso a est, Amazonas a nord, Acri a ovest e lo Stato plurinazionale della Bolivia a ovest ea sud. Lo stato ha 52 comuni e occupa un'area di 237.590.547 km², equivalente al territorio della Romania e quasi cinque volte più grande della Croazia. Il capoluogo e il comune più popoloso è Porto Velho, bagnato dal fiume Madeira. Oltre a questo, ci sono altre città importanti come Ariquemes, Cacoal, Guajará-Mirim, Ji-Paraná, Rolim de Moura e Vilhena. Il rilievo è dolcemente ondulato; Il 94% del territorio è compreso tra i 100 ei 600 metri di altitudine. Madeira, Ji-Paraná, Guaporé e Mamoré sono i fiumi principali. Il clima è equatoriale e l'economia è basata sull'allevamento e sull'agricoltura (caffè, cacao, riso, manioca, mais) e sull'estrazione di legno, minerali e gomma. È l'unico stato brasiliano che prende il nome da una figura storica nazionale, in questo caso, il maresciallo Rondon (1865-1958), che ha aperto la strada al nord del paese a metà del 1900, inclusa la regione che ora porta il suo nome. È il terzo stato più popoloso della regione settentrionale, con 1.815.278 abitanti, secondo le stime dell'IBGE per il 2021, superato solo da Pará e Amazonas. Quattro dei suoi comuni hanno una popolazione di oltre 100 mila abitanti, questi sono Porto Velho, Ji-Paraná, Ariquemes e Vilhena. La popolazione della Rondônia è una delle più diversificate del Brasile, composta da migranti provenienti da tutte le regioni del Paese, tra cui spiccano le persone di Paraná, São Paulo, Minas Gerais e Rio Grande do Sul, che si stabilirono nella capitale, ancora preservare i forti tratti amazzonici della popolazione autoctona nelle città bagnate da grandi fiumi, in particolare a Porto Velho e Guajará-Mirim, le due città più antiche dello stato. Lo stato è il terzo più ricco della regione nord, responsabile dell'11% del PIL della regione. Nonostante sia uno stato giovane (creato nel 1981), ha il quinto miglior indice di sviluppo umano (HDI) nella regione settentrionale, il terzo PIL pro capite più alto, il secondo tasso di alfabetizzazione più alto e il terzo tasso di analfabetismo più basso tra tutti i paesi. nelle regioni del Nord e del Nordest del Paese, oltre alla seconda teledensità più alta del Brasile. Tra il 2002 e il 2014, lo stato ha presentato l'85,2% della crescita del PIL accumulato, essendo il quinto stato brasiliano che è cresciuto di più nel periodo. Rondônia ha anche la più bassa incidenza di povertà e la più alta percentuale di veicoli per abitante tra tutti gli stati delle regioni del nord e del nordest, nonché la 2a migliore distribuzione del reddito, il 4o tasso di disoccupazione più basso e il miglior tasso di trasparenza in tutto il Brasile. .

Etimologia

Ex Territorio di Guaporé, ha mantenuto questo nome fino al 17 febbraio 1956, a causa del fiume Guaporé, il confine naturale tra Brasile e Bolivia. Secondo il naturalista tedesco von Martius (1794-1868), la parola "Guaporé" ha origine da Tupi, essendo wa "campo" e poré "cataratta", cioè "cascata di campagna, campagna fluviale". Come in molti casi di geonimia, il nome Guaporé inizialmente designava il fiume, poi iniziò a riferirsi alla regione. Nel 1982, dopo aver ricevuto lo status di Unità Federativa, è stata nominata Rondônia in onore del maresciallo Rondon, esploratore della regione.

Storia

Origini

Lo sviluppo iniziale di Rondônia non è stato portato avanti da un'azione ufficiale. Rondônia è stata insediata e integrata nel paese grazie all'iniziativa privata, come Acri. Lo sgombero delle due aree adiacenti nel XIX secolo è il risultato dello stesso movimento di espansione, l'ultimo del ciclo di formazione territoriale in Brasile. Con confini fluidi, al confine con la Bolivia, la regione era stata visitata, dal XVI secolo in poi da alcuni pionieri di San Paolo, provenienti dal Mato Grosso, e da sacerdoti missionari. L'occupazione militare risale al XVIII secolo, con la costruzione del forte Príncipe da Beira, oggi