giudaismo

Article

December 2, 2022

L'ebraismo (in ebraico: יהדות, Yahadút) è una delle tre principali religioni abramitiche, definita come "religione, filosofia e stile di vita" del popolo ebraico. Nato nella Torah scritta e nella Bibbia ebraica (nota anche come Tanakh) ed esplorato in testi successivi come il Talmud, è considerato dagli ebrei religiosi l'espressione della relazione e dell'alleanza sviluppate tra Dio e i figli di Israele. Secondo l'ebraismo rabbinico tradizionale, Dio ha rivelato le sue leggi e i suoi comandamenti a Mosè sul monte Sinai, sotto forma di Torah scritta e orale. Questo è stato storicamente contestato dai Caraiti, un movimento che fiorì nel periodo medievale che conserva oggi migliaia di seguaci e afferma che solo la Torah scritta è stata rivelata. In epoca moderna alcuni movimenti liberali, come l'ebraismo umanistico, possono essere considerati non teisti, il giudaismo afferma una continuità storica che abbraccia più di tremila anni. È una delle più antiche religioni monoteistiche, che sopravvive fino ai giorni nostri, e la più antica delle tre grandi religioni abramitiche. Gli ebrei/israeliti erano già indicati come ebrei nei libri dopo il Tanakh, come il Libro di Ester, con il termine ebrei che sostituiva l'espressione Figli di Israele. I testi, le tradizioni e i valori dell'ebraismo in seguito hanno influenzato altre religioni monoteiste come il cristianesimo, l'islam e la fede bahá'í. Molti aspetti dell'ebraismo sono stati influenzati anche dall'etica laica occidentale e dal diritto civile.Gli ebrei sono un gruppo etnico-religioso e comprendono coloro che sono nati ebrei o si sono convertiti all'ebraismo. Nel 2010, la popolazione ebraica mondiale era stimata in 13,4 milioni, pari a circa lo 0,2% della popolazione mondiale totale. Circa il 42% di tutti gli ebrei risiede in Israele e circa il 42% negli Stati Uniti e in Canada, con la maggioranza che rimane in Europa.Gli ebrei possono essere suddivisi in 3 gruppi. Ebraismo ortodosso (ebraismo haredi e giudaismo ortodosso moderno), ebraismo conservatore e giudaismo riformato. La principale differenza tra questi gruppi è il loro approccio alla legge ebraica. Gli ortodossi sostengono che la Torah e la legge ebraica sono di origine divina, eterna e immutabile, e che devono essere rigorosamente seguite. Conservatori e riformatori sono più liberali, con l'ebraismo conservatore che generalmente promuove un'interpretazione più "tradizionale" dei requisiti dell'ebraismo rispetto all'ebraismo riformato. La tipica posizione riformista è che la legge ebraica dovrebbe essere vista come un insieme di linee guida generali e non un insieme di restrizioni e obblighi che gli ebrei sono tenuti a rispettare. Storicamente, i tribunali speciali applicavano la legge ebraica; oggi questi tribunali esistono ancora, ma la pratica dell'ebraismo è volontaria. L'autorità sulle questioni teologiche e giuridiche non è conferita a nessuna persona o organizzazione, ma ai testi sacri e ai rabbini e agli studiosi che interpretano quei testi.

Etimologia

Il termine "giudaismo" è arrivato in portoghese con il termine greco: Ιουδαϊσμός (trad. Iudaïsmós), che designa qualcosa o qualcuno legato al toponimo Giuda - in greco: Ιούδα (trad. Iúda), in ebraico: יהודה (trad. Yehudah ).

Storia

Origine

In sostanza, il Tanakh è un resoconto della relazione degli Israeliti con Dio dalla loro prima storia fino alla costruzione del Secondo Tempio (c. 535 aC). Abramo è salutato come il primo ebreo e padre del popolo ebraico. Come ricompensa per il suo atto di fede in un solo Dio, Isacco, il suo secondo figlio, fu promesso di ereditare la Terra d'Israele (allora chiamata Canaan). Successivamente, i discendenti di Giacobbe (figlio di Isacco) furono ridotti in schiavitù in Egitto, che dopo secoli di schiavitù Dio comandò a Mosè di guidare la liberazione dalla schiavitù in Egitto, un movimento noto come Esodo. Al Monte Sinai ricevettero la Torah .