Ipotermia

Article

August 13, 2022

L'ipotermia è la temperatura corporea ridotta che si verifica quando un corpo dissipa più calore di quello che produce internamente per un tempo sufficientemente lungo. Nell'uomo, è definita come una temperatura corporea standard inferiore a 35,0 ° C (95,0 ° F). I sintomi dipendono dalla temperatura. In una lieve ipotermia ci possono essere brividi a confusione mentale. Nell'ipotermia moderata, aumentano gli arresti traballanti e la confusione mentale. Nell'ipotermia grave, possono esserci svestizioni paradossali, in cui una persona si toglie i vestiti, nonché un rischio di arresto cardiaco L'ipotermia ha due tipi principali di cause. Di solito si verifica dall'esposizione al freddo estremo. Può verificarsi anche da qualsiasi condizione che riduca la produzione di calore o aumenti la perdita di calore. Comunemente questo include intossicazione da alcol, ma può anche includere bassi livelli di zucchero nel sangue, anoressia, vecchiaia tra gli altri. La temperatura corporea viene generalmente mantenuta vicino a un livello costante di 36,5–37,5 ° C (97,7–99,5 ° F) attraverso la termoregolazione. Gli sforzi per aumentare la temperatura corporea comportano brividi, aumento dell'attività volontaria e indossare indumenti più caldi. L'ipotermia può essere diagnosticata in base ai sintomi di una persona in presenza di fattori di rischio o misurando la temperatura corporea di una persona.Il trattamento per l'ipotermia lieve prevede bevande calde, indumenti caldi e attività fisica. In quelli con ipotermia moderata, si raccomandano coperte e fluidi endovenosi caldi. Le persone con ipotermia moderata o grave devono essere mosse delicatamente. Nell'ipotermia grave, possono essere utili l'ossigenazione extracorporea della membrana (ECMO) o il massaggio cardiopolmonare. In coloro che non hanno polso arterioso, insieme alle misure di cui sopra è indicata la rianimazione cardiopolmonare (RCP). Il riscaldamento viene in genere continuato fino a quando la temperatura di una persona non supera i 32 ° C (90 ° F). Se a questo punto non ci sono segni di miglioramento o il livello di potassio nel sangue è superiore a 12 mmol/litro, la rianimazione può essere interrotta.L'ipotermia è la causa di almeno 1.500 decessi all'anno negli Stati Uniti. È più comune nelle persone anziane e negli uomini. Una delle temperature corporee più basse documentate a cui è sopravvissuto qualcuno con ipotermia accidentale è di 13 °C (55,4 °F) in una bambina di 7 anni quasi annegata in Svezia. I decessi dovuti all'ipotermia hanno svolto un ruolo importante. molte guerre. L'ipertermia è l'opposto dell'ipotermia, essendo un aumento della temperatura corporea dovuto alla mancata termoregolazione. Il termine deriva dal greco ὑπο, ypo, che significa "dal basso", e θερμία, thermía, che significa "calore".

Tipi

L'ipotermia può essere classificata in tre tipi: acuta, subacuta e cronica. Acuto è il più pericoloso, dove si verifica un improvviso calo della temperatura corporea (in secondi o minuti), ad esempio quando una persona cade in un lago con il ghiaccio. Subacuto si verifica già su una scala di ore, comunemente rimanendo in ambienti freddi per lunghi periodi di tempo. La cronica è comunemente causata da una malattia I sintomi dei tre tipi di ipotermia; Luce (da 35 a 33 °C); sensazione di freddo, brividi, letargia motoria, spasmi muscolari. La pelle diventa fredda, le estremità del corpo sono grigie o leggermente violacee (cianotiche). La persona ha confusione mentale. Moderato (da 33 a 30°C); I tremori iniziano a scomparire, la persona tende a diventare molto assonnata, prostrata, quasi priva di sensi, rigidità muscolare, cambiamenti nella memoria e nel linguaggio, tra gli altri. Grave (meno di 30°C); La persona è immobile e priva di sensi, le pupille si dilatano e il battito cardiaco rallenta, diventando quasi impercettibile. Se il paziente non viene adeguatamente curato, la morte è inevitabile.

Passi

Primo passo La temperatura corporea scende da 1 a 2 gradi Celsius al di sotto della temperatura normale.