Filo

Article

January 29, 2023

Phylum (latino: phylum; greco: Φῦλον; plurale: Φῦλα: phyla) è un taxon utilizzato nella classificazione scientifica degli esseri viventi. La parola Phyla ha le sue origini nel concetto greco classico di φυλαί, phylai, il sistema di voto basato sul clan utilizzato nelle antiche città-stato greche. Phyla sono i più alti raggruppamenti generalmente accettati o il più ampio raggruppamento generalmente accettato di esseri viventi che condividono alcune caratteristiche evolutive comuni. Ciò non impedisce che i phyla vengano talvolta raggruppati in taxa più generali, detti superphyla (o versione latinizzata, superphyla), come gli Ecdysozoa, un raggruppamento di 8 phyla, che comprende artropodi e vermi; o i Deuterostomie (compresi gli echinodermi, i cordati, gli emicordati e i chetognati). Nel linguaggio informale, la designazione phylum viene utilizzata, seppur con il rischio di essere scorretta, per designare gruppi di esseri viventi basati su una comune configurazione morfologica. L'uso del termine phylum ha le sue origini in ambito zoologico, essendo tradizionalmente preferito in ambito botanico utilizzare il termine divisione per designare raggruppamenti tassonomici di livello corrispondente. Tuttavia, nella Sistematica moderna, un phylum corrisponde ad una divisione come gruppo tassonomico, essendo il concetto di uso universale, questo è applicabile in tutta la Biologia, senza distinzioni per i campi classici della Botanica e della Zoologia. Questa posizione è stata ribadita al XV Congresso Internazionale di Botanica nel 1992, che ha incluso questo principio nel Codice Internazionale di Nomenclatura Botanica. Pertanto, nella classificazione delle piante (Regno Metaphyta), i phyla sono normalmente suddivisi in Classi, così che il termine divisione può essere sostituito dal termine phylum.

Struttura

Fin dall'inizio, la classificazione scientifica degli esseri viventi comprende i seguenti livelli di organizzazione (taxon): Regno, Phylum, Classe, Ordine, Famiglia, Genere, Specie e Sottospecie (esteso, nel caso di animali e piante addomesticati, la razza, la varietà e coltivare colture). In questo contesto di classificazione gerarchica, il phylum corrisponde a un raggruppamento molto ampio. Con l'introduzione del Sistema dei Tre Domini, ora con ampia accettazione, è emerso un nuovo livello, il Dominio gerarchicamente superiore al Regno tradizionale, essendo ora il livello di classificazione più completo e quello che cerca di dividere il mondo vivente nei suoi cladi più fondamentali . I phyla animali più conosciuti sono Molluschi, Poriferi, Cnidari, Vermi piatti, Nematodi, Anellidi, Artropodi, Echinodermi e Cordati, essendo questo il phylum a cui appartiene l'uomo. Sebbene si presuma generalmente che ci siano 35 phyla, i 9 citati sopra includono la maggior parte delle specie conosciute. Pertanto, sebbene si stimi che ci siano più di 2 400 000 specie sulla Terra, tutte possono essere classificate in poco più di tre dozzine di grandi gruppi. Molti dei phyla sono esclusivamente marini e solo un phylum, il verme Onychophora, è del tutto assente dagli oceani. Nell'ultimo secolo sono stati scoperti solo tre nuovi phyla, il più recente phylum è Cycliophora, creato nel 1993 per ospitare la specie Symbion pandora, che a causa della sua straordinaria differenziazione non poteva essere inclusa in nessuno dei phyla precedentemente riconosciuti. Cambrian Explosion, la grande espansione della biodiversità avvenuta all'incirca tra 542 e 530 milioni di anni fa, ha portato alla costituzione degli attuali phyla, essendo chiaro che tutti i phyla noti per essere presenti nel mondo vivente (e molti ormai estinti) esistevano già alla fine di quel periodo. Rispetto ai circa 35 phyla esistenti, si stima che al culmine della biodiversità cambriana coesistessero circa 100 phyla distinti, a testimonianza dell'ampio spettro evolutivo del confine tra le epoche Precambrica e Cambrica.