Deodoro da Fonseca

Article

August 14, 2022

Manuel Deodoro da Fonseca (5 agosto 1827 ad Alagoas da Lagoa do Sul – 23 agosto 1892 a Rio de Janeiro) è stato un soldato e politico brasiliano, il primo presidente del Brasile e una delle figure centrali della Proclamazione della Repubblica in Dopo aver studiato artiglieria all'Escola Militar do Rio de Janeiro tra il 1843 e il 1847, partecipò ad alcune campagne militari durante l'Impero, tra cui la Rivoluzione di Praieira, l'assedio di Montevideo e la Guerra del Paraguay. Nel 1885 divenne vicepresidente della provincia di São Pedro do Rio Grande do Sul; l'anno successivo, con le dimissioni dell'allora presidente Barão de Lucena, Deodoro divenne presidente del Rio Grande. A causa del suo coinvolgimento in quella che divenne nota come la questione militare - scontri tra le forze armate e il governo civile imperiale - tornò a Rio de Janeiro. Nominato al comando militare della provincia del Mato Grosso nel 1888, si dimise dall'incarico l'anno successivo, per la nomina dell'ultimo gabinetto ministeriale dell'Impero, guidato dal Presidente del Consiglio dei Ministri Visconte di Ouro Preto. Nel bel mezzo di diverse crisi che devastarono la monarchia brasiliana, Deodoro guidò il colpo di stato che depose l'Impero e proclamò la repubblica nel paese Repubblica. I primi cambiamenti del suo governo riguardarono la creazione del Codice penale brasiliano, la riforma del Codice commerciale del Brasile e misure che ufficializzarono la separazione tra Chiesa e Stato, come l'istituzione del matrimonio civile e la secolarizzazione dei cimiteri. A livello economico si è verificata la cosiddetta crisi dell'Encilhamento, caratterizzata da una grande bolla speculativa e da un'elevata inflazione, a causa delle politiche economiche del suo ministro delle Finanze Ruy Barbosa. Nel 1891 fu promulgata la prima costituzione repubblicana del paese e Deodoro fu eletto presidente a suffragio indiretto. Il suo governo costituzionale fu caratterizzato da una forte tensione politica tra le sue tendenze accentratrici e le inclinazioni federaliste della società civile e di parte dell'esercito, che portò allo scioglimento del Congresso Nazionale. Sotto la minaccia della Prima Rivolta Armata, Deodoro si dimise dalla presidenza il 23 novembre 1891. L'anno successivo morì il 23 agosto, vittima di un grave attacco di dispnea.

Origine e formazione

Famiglia

Manuel Deodoro da Fonseca nacque ad Alagoas da Lagoa do Sul il 5 agosto 1827. Proveniva da una famiglia essenzialmente militare. Suo padre, Manuel Mendes da Fonseca Galvão, nato ad Anadia (oggi Alagoas), si arruolò nell'esercito portoghese nel 1806, a Recife, come fante (dal 1822 in poi divenne membro del nascente esercito brasiliano), e gradualmente si alzò incarichi subordinati di carriera, ritirandosi nel 1842 con il grado di tenente colonnello. Deodoro aveva due sorelle e sette fratelli. Tutti gli uomini erano militari e sei di loro hanno combattuto nella guerra del Paraguay. Il primogenito, Hermes Ernesto da Fonseca, padre dell'anche Presidente della Repubblica e maresciallo Hermes da Fonseca, raggiunse il grado di maresciallo dell'esercito e fu presidente delle province di Mato Grosso e Bahia.Afonso Aurino da Fonseca, il più giovane, guardiamarina di il 34° Battaglione dei Volontari di Patria e il maggiore Eduardo Emiliano da Fonseca morì nella battaglia di Curupaiti. Il capitano Hipólito Mendes da Fonseca morì mentre attraversava il ponte di Itororó. Anche il feldmaresciallo Severino Martino da Fonseca e il generale Severiano Martins da Fonseca prestarono servizio in guerra. Severiano ricevette il titolo nobiliare di barone di Alagoas e fu direttore della Scuola Militare di Porto Alegre. Colonnello onorario dell'esercito brasiliano, Pedro Paulino da Fonseca era governatore di Alagoas, quando fu proclamata la repubblica, e anche senatore dello stesso stato. Inoltre fu padre di Orsina da Fonseca, moglie del figlio di un altro suo fratello, t