Patriottismo

Article

February 1, 2023

Patriottismo (latino patria - patria, patrioti greci) - un atteggiamento di rispetto, amore e devozione verso la propria patria, nonché la disponibilità a sopportare sacrifici per essa ed essere pronti a difenderla. È caratterizzato dal mettere obiettivi più importanti per la madrepatria sugli obiettivi personali, la disponibilità a lavorare per il suo bene e, se necessario, sacrificare la propria salute o addirittura la vita per essa. Il patriottismo è anche l'amore e la coltivazione della tradizione, della cultura e della lingua nazionali. Si basa su un senso di legame sociale, comunità culturale e solidarietà con la propria nazione e comunità.

Etimologia e significato

Il termine "patriottismo" deriva dalla parola greca "πατριά" - "patria", che significa famiglia, gruppo, tribù o nazione derivata da antenati comuni, padri, patria. "Patria" è un derivato del nome greco originale "πατήρ" - "patēr" che significa "padre" - il capofamiglia. Questi termini greci furono successivamente adottati dai romani e si infiltrarono in latino come "pater" e "patrio", diffondendosi anche in altre lingue europee. La parola "patriottismo" significa letteralmente "amore per la patria". Il termine latino patria era conosciuto in Polonia alla fine del Medioevo grazie ai primi dizionari polacco latino-polacco. È menzionato nel 1532 in un dizionario latino-polacco di Bartolomeo di Bydgoszcz - "Patria est natale solum - myesscze vrodzenya oyczyzna". Questo dizionario fornisce anche il primo termine antico polacco nella traduzione dell'espressione latina patrimonium - "patrimonio" in orig. "Patrimonium (...) oiczyzna, oiczovyznoscz vel est bona paterna."

Storia

Il patriottismo come idea sviluppata durante l'Illuminismo. I patrioti erano i membri dell'American Whig Party, una fazione politica nell'America del XVIII secolo, che sosteneva la separazione delle colonie americane dall'Impero britannico. Anche i membri della fazione politica nei Paesi Bassi attivi negli anni 1778-1795 si definivano patrioti. In Polonia, idee partitiche come il lavoro per lo stato e la comunità furono promosse nel XVIII secolo dalla Knight School, che istruì l'élite polacca nel Commonwealth polacco-lituano. Nel 1774, il principe Adam Kazimierz Czartoryski nelle raccomandazioni per i cadetti del cosiddetto Nel Catechismo cavalleresco, descrisse la differenza tra vero e falso patriottismo: “Come dovrebbe essere un vero patriota? Vero patriota attento solo al bene comune, dedica a questa intenzione tutti i suoi interessi privati, in lui beneficio, gloria in lui, ha in sé il suo appagamento e, per l'acquisto della felicità universale, non si pente della sua vita, proprietà o difficoltà. E che falso patriota? Senza nessuna delle virtù in cui appare la superficialità, cerca di ingannare le persone più certe; sotto questo aspetto accattivante, nasconde ambizioni, amor proprio e interesse personale. Questo è il velo più infido dell'ipocrisia, dell'ipocrisia, dell'insincerità o della pretesa virtù, più è difficile penetrarlo "- Adam Kazimierz Czartoryski, Catechismo cavalleresco, 1774 In Polonia, le idee patriottiche furono dichiarate dal Partito patriottico - un gruppo politico informale che operava nel Commonwealth polacco-lituano, associando attivisti riformatori durante il Grande Sejm nel 1788-1792. Dopo le spartizioni della Polonia, le idee patriottiche furono proclamate dall'organizzazione segreta per l'indipendenza nel Regno di Polonia - la Società Patriottica Nazionale, fondata nel 1821 dal maggiore Walerian Łukasiński, che associava i membri della Massoneria Nazionale sciolta nel 1820 e l'Unione della Grande Polonia di Kosyniers . Queste idee furono seguite anche dalla Società Patriottica, un'organizzazione fondata nel 1830 a Varsavia durante la rivolta di novembre. C'era anche un organo femminile in questo periodo