Associazione Nazionale di Pallacanestro

Article

June 27, 2022

National Basketball Association (abbreviazione di NBA) - Lega di basket americano-canadese di natura professionale. È composto da 30 band, di cui 29 statunitensi e una canadese. La Lega è un membro attivo di USA Basketball, la divisione statunitense della Fédération Internationale de Basketball. Adam Silver è il suo commissario dal 1 febbraio 2014. L'NBA è uno dei quattro maggiori campionati sportivi professionistici del Nord America (oltre a NFL, NHL e MLB). I giocatori NBA sono gli atleti più pagati al mondo (in guadagni medi annui). La lega è stata fondata a New York il 6 giugno 1946 come Basketball Association of America, ed è stata ribattezzata National Basketball Association nell'autunno del 1949 dopo la fusione con la rivale National Basketball League. La sede delle autorità della lega, da cui vengono effettuati tutti i movimenti relativi alla NBA, è sulla Fifth Avenue 645 a New York. Gli studi NBA Entertainment e NBA TV si trovano nella vicina Secaucus, NJ.

Storia

Ascesa e fusione

La Basketball Association of America è stata fondata nel 1946 dai proprietari delle più grandi arene di hockey nel nord-est e nel Midwest degli Stati Uniti e del Canada. Il 1 novembre 1946, a Toronto, in Canada, i Toronto Huskies affrontarono i New York Knickerbockers ai Maple Leaf Gardens, in un match considerato il primo nella storia della NBA. Mentre all'epoca esistevano già l'American Basketball League e la NBL, la BAA è stata la prima lega di basket professionistica a voler giocare le sue partite principalmente nelle grandi città. Durante i primi anni di esistenza, il livello di gioco in BAA non differiva da quello di leghe concorrenti o di squadre indipendenti come gli Harlem Globetrotters. Ad esempio, il finalista ABL del 1948, i Baltimore Bullets, si trasferì alla BAA e vinsero il titolo BAA quello stesso anno, e i campioni NBL del 1948, i Minneapolis Lakers, vinsero il campionato BAA nel 1949. Il 3 agosto 1949, i funzionari della BAA accettarono una fusione con la NBL, creando una nuova lega chiamata National Basketball Association. La nuova lega contava 17 squadre, situate in un misto di città piccole e grandi, e giocavano le loro partite in grandi arene e palestre comunali. Nel 1950, la NBA fu ridotta a undici squadre, un processo che continuò fino alla stagione 1953-54, quando la lega raggiunse la dimensione più piccola di sempre con nove squadre. Tutti si trovavano nelle principali città (New York Knicks, Boston Celtics, Golden State Warriors (San Francisco), Los Angeles Lakers, Sacramento Royals / Kings, Detroit Pistons, Atlanta Hawks e Philadelphia Nationals / 76ers). Il processo di declassamento della lega consisteva nel prendere concessioni dalle piccole città e spostarle in quelle grandi. Gli Hawks si trasferirono ad Atlanta dalle Tri-Cities (un'area nota alle Quad Cities), nel 1951 a Milwaukee, e quattro anni dopo a Saint Louis, Missouri; I Royals di Rochester, passando per New York fino a Cincinnati (nel 1957); e i Pistons of Fort Wayne, passando per l'Indiana fino a Detroit (nel 1957). Il nippo-americano Wataru Misaka ha rotto la barriera etnica della NBA mentre giocava per i New York Knicks nel 1947/48. Quest'anno ha visto anche l'aggiunta dei primi giocatori afroamericani di diverse squadre, Chuck Cooper dei Celtics, Nathaniel "Sweetwater" Clifton dei Knicks e Earl Lloyd dei Washington Capitols. Durante questo periodo, guidati dai centri di George Mikan, i Minneapolis Lakers vinsero cinque campionati NBA, diventando la prima dinastia della Lega. Per incoraggiare le squadre a lanciare e per scoraggiare l'azione a lungo termine, i funzionari della lega introdussero nel 1954 un timer che limitava la costruzione dell'azione a 24 secondi. Se la squadra ha sbagliato il tiro durante quel tempo, o la palla non ha toccato il canestro, l'orologio si riavvierà