Unione Nazionale dei Lavoratori

Article

January 30, 2023

Unione Nazionale dei Lavoratori (NZR) - un partito dei lavoratori nazionali-cristiani che opera negli anni 1905-1920.

Storia

I precursori della NZR furono le sezioni operaie della Società nazionale per l'educazione, che operavano principalmente a Łódź, Zagłębie Dąbrowskie e Varsavia, e il sindacato Jan Kiliński istituito nel 1901 su iniziativa della Commissione dei lavoratori della Zet di Varsavia. su iniziativa e sotto la guida della Lega Nazionale. Nel giugno 1905 si tenne il Primo Congresso dell'Unione Nazionale dei Lavoratori. Czesław Sobolewski (presidente), Gustaw Simon e i lavoratori Maksymilian Gromadzki (fabbrica Lilpop, Rau e Loewenstein), Edmund Bernatowicz (fabbrica di prodotti placcati per frattaglie) e Jan Szczeblewski (Associazione Kiliński) sono stati eletti nel consiglio di amministrazione. Nel 1906, la NZR contava 15.961 membri. Il sindacato ha ispirato le attività dei sindacati polacchi. L'organizzazione aveva una milizia chiamata NZR Combat Union. Al VI Congresso della NZR a Varsavia nel settembre 1908, ci fu una rottura con la Democrazia Nazionale, opponendosi all'orientamento verso la Russia e alla politica lealista del Circolo polacco alla Duma, che includeva membri del Partito Nazionale Democratico legale. Il nuovo Consiglio Direttivo era quindi composto da: Adam Chądzyński (presidente), Witold Wolski, Stanisław Arczyński, Władysław Malangiewicz, Wincenty Michalak, Jan Stanisław Jankowski, Marian Rapacki, Adam Radlicki e Antoni Kaczorowski. Negli anni 1908-1917, la NZR faceva parte della corrente nazionale della sinistra indipendentista. Nel 1912 entra a far parte della commissione temporanea dei partiti indipendentisti confederati. Nell'agosto 1914, l'organizzazione entrò a far parte dell'Unione delle organizzazioni indipendentiste e poi della Confederazione nazionale polacca. Dopo che l'intero Regno di Polonia fu conquistato dagli eserciti degli Imperi Centrali, fu prima componente del Comitato Supremo dei Partiti per l'Indipendenza Unita, e poi del Comitato Nazionale Centrale. Nel febbraio 1917, l'Unione si ritirò dal CKN. Da quel momento in poi si è destreggiato tra la sinistra indipendentista e la posizione degli attivisti. Durante la guerra, la NZR ebbe una notevole influenza tra i lavoratori del Regno. Cominciò a perderli alla fine della guerra, ma mantenne una posizione forte nel distretto di Łódź. I leader dell'Unione Nazionale dei Lavoratori in questo periodo furono: Edmund Bernatowicz, Adam Chądzyński, Jan Stanisław Jankowski, Antoni Kaczorowski, Władysław Malangiewicz, Adam Radlicki e Ludwik Waszkiewicz. Gli organi di stampa della NZR erano le seguenti riviste: Kiliński, Tortern, Sprawa Robotnicza, Wiadomości Robotnicze e Niepodległość. Nelle elezioni del 1919, emise una lista indipendente. Nel 1920, insieme al Partito Nazionale dei Lavoratori, creò il Partito Nazionale dei Lavoratori.

Note a piè di pagina

Bibliografia

Teresa Monasterska: Unione nazionale dei lavoratori 1905-1920. Varsavia: editori scientifici statali, 1973. Jerzy Z. Pająk: Per il governo e l'esercito. Comitato nazionale centrale (1915-1917), Kielce 2003, ISBN 83-7133-208-4.