Minerale

Article

August 10, 2022

Minerale (francese minéral, da gal. Mine "mio") - un elemento o un composto chimico che normalmente è un corpo cristallino, la cui struttura è stata modellata nel corso dei processi geologici. I mineraloidi non sono inclusi tra i minerali: sostanze amorfe con una struttura chimica omogenea, derivanti dalla distruzione della struttura cristallina del minerale sotto l'influenza di radiazioni e mercurio. Anche il petrolio greggio e i suoi derivati ​​non cristallini non sono considerati minerali. L'acqua liquida non è un minerale (il ghiaccio è un minerale). I minerali non sono sostanze di origine biologica, purché non siano stati trasformati in sostanze cristalline (es. fosfati da organismi marini) sotto l'influenza di processi geologici. I minerali sintetici ottenuti artificialmente in laboratori o impianti industriali non sono considerati minerali. I sintetici più comunemente prodotti includono: alunite, calcantite, corindone sintetico, zirconia cubica, lopezite e diamante sintetico. I minerali non sono sali minerali disciolti in acqua (acqua minerale) o presenti negli alimenti o nei parafarmaci. Le definizioni precedenti di minerali includevano tutte le sostanze e le loro soluzioni solide risultanti da processi geologici, indipendentemente dalla loro forma e fase. Il minerale più comune sulla Terra è la bridgmanite.

Genesi dei minerali

Minerali di roccia ignea

Il processo principale di creazione di minerali è la cristallizzazione del magma nell'intervallo 1600-800 ° C. In questo modo si formano principalmente silicati, silicati di alluminio e - in misura minore - solfuri, carbonati, fosfati, ossidi e altri. I minerali si formano da depositi post mortem (formazioni idrotermali e gas), riempiendo le lacune nelle rocce (ad esempio geodi SiO2 o calcite CaCO3) e nuove fasi cristalline cristallizzate da gas o minerali precedentemente modificati in processi metasomatici e pneumatolitici, ad esempio minerali pegmatitici.

Minerali di roccia sedimentaria

Sulla superficie della Terra, i minerali sono alterati dall'influenza delle condizioni meteorologiche e dell'acqua. Subiscono ossidazione, dissoluzione, frantumazione, ecc. In tali processi, ad esempio, la caolinite Al4 [Si4O10] (OH) 8 si forma a seguito dell'erosione del granito e della decomposizione del feldspato. La calcite CaCO3 si forma anche per sedimentazione dalle acque marine per formare calcare. I processi di ossidazione e lisciviazione portano alla formazione del cosiddetto paramorfosi, ad esempio di α-FeOOH goethite dopo pirite FeS2. Minerali come il gesso CaSO4 · 2H2O o l'alite NaCl si formano dall'evaporazione (evaporazione) delle acque marine.

Minerali di roccia metamorfica

Quando le rocce sono esposte ad alta temperatura o pressione, si trasformano (metamorfismo). Poiché la maggior parte dei minerali non è allo stato solido in un'ampia gamma di pressioni e temperature, la loro struttura interna e spesso la loro composizione chimica subiscono trasformazioni. Si formano nuove fasi cristalline, come staurolite (Fe, Mg) 2Al9 (Si, Al) 4O20 (O, OH) 4, oppure si formano polimorfi, ad esempio andalusite Al2 [O | SiO4] si trasforma in cianite aumentando la pressione e in caso di aumento di pressione e temperatura nella silimanite. La trasformazione in questo caso avviene nella posizione dell'alluminio nella struttura interna. Al contatto di intrusioni ignee con le rocce circostanti, ad esempio calcari carbonatici o dolomiti, si formano rocce ricche di silicio Si e carbonato di calcio CaCO3, chiamate karnas. I minerali comuni in questo caso sono la wollastonite di CaSiO3, Ca10 (Mg, Fe) 2Al4 [(OH) 4 / (SiO4) 5 / (Si2O7) 2] evocato, o molti tipi di granato, come il Ca3Al2 (SiO4) grossolano 3. Come risultato dell'interazione di componenti volatili del magma, formazioni idrotermali e acque superficiali, può trasformare i minerali esistenti e creare nuove fasi cristalline. Il processo mediante il quale si formano nuovi minerali e la composizione chimica cambia è