Jean Louis Trintignant

Article

June 27, 2022

Jean-Louis Trintignant (nato l'11 dicembre 1930 a Piolenc, morto il 17 giugno 2022 a Uzès) - Attore, regista, sceneggiatore, produttore e pilota francese.

Curriculum vitae

Questo nipote del famoso pilota di rally Maurice Trintignant (1917–2005) ha dedicato la sua passione per i motori delle automobili alla scuola di recitazione di Charles Dullin. A metà degli anni '50, iniziò ad apparire sullo schermo. Sembrava essere il perfetto imitatore dei ruoli di persone del tipo "francese medio": vivace, con occhi verdi acuti. Ecco com'era nei suoi primi film, incl. Se solo tutte le persone di buona volontà... (Si tous les gars du monde, 1956). Fu famoso per la sua partecipazione al film E Dio creò la donna (Et Dieu ... créa la femme, 1956) di Roger Vadim - un melodramma allora scandaloso, lanciato da Brigitte Bardot. In seguito, recitando in film francesi e italiani, scegliendo saggiamente i ruoli, dimostrò presto professionalità, intelligenza e sensibilità. È stato ricordato dagli spettatori con le creazioni drammatiche e psicologicamente complesse dei film Duel on an Island (Le Combat dans l'île, 1962), Moja noc u Maud (Ma nuit chez Maud, 1968), Deserto dei tartari (Il Deserto dei Tartari, 1976), e soprattutto nel grande successo di Claude Lelouch Woman and Man (Un homme et une femme, 1966). L'interpretazione di un giudice investigativo inesperto in Costa-Gavras Z (1969), dramma politico ispirato a eventi reali, ha vinto il premio come miglior attore al Festival di Cannes. Non era tentato dalle prospettive di una carriera a Hollywood, facendo un'eccezione per il dramma politico Under Fire (1982) con Gene Hackman, Nick Nolte e Joanna Cassidy, ambientato in Sud America. Il ruolo dell'ex alcolizzato - Pierre nel melodramma The Woman of My Life (La Femme de ma vie, 1986), il personaggio del colonnello Masagual nel dramma Fiesta (1995) e il ruolo di un giudice in pensione solitario che ascolta i suoi vicini nel dramma psicologico di Krzysztof Kieślowski Three Colors: Red (Three Colors: Red, 1994) è stato nominato per César. Nel sensazionale dramma di Jacques Deray Flic Story (1975), ha interpretato il criminale psicopatico Émile "Mimile" Buisson, noto per i suoi crimini estremamente brutali e terrificanti.

Vita privata

È stato sposato tre volte. Il 18 novembre 1954 sposò Stéphane Audran. Divorziarono nel 1956. Nel 1956-1957 fu associato a Brigitte Bardot. Negli anni 1960-1976 è stato sposato con Nadine Marquand, dalla quale ha avuto tre figli: due figlie - Marie (nata il 21 gennaio 1962, morta. 1 agosto 2003) e Pauline (morta. 1970) e il figlio Vincent (nato 3 settembre 1973). La prima figlia, la figlia di Marie, è stata uccisa dal suo compagno Bertrand Cantat, leader del gruppo musicale francese Noir Désir, noto per il successo Le vent nous portera. Nel 2000 ha sposato Marianne Hoepfner. Nel 2018 gli è stato diagnosticato un cancro alla prostata. Nel novembre 2021, è stato riferito che l'attore stava perdendo la vista e la sua salute era peggiorata in modo significativo. È morto il 17 giugno 2022 nella sua casa di Uzès all'età di 91 anni.

Premi e nomination

Filmografia

Come attore

Come scrittore

1992: L'Oeil écarlate 1978: Pan il nuotatore (Maître-nageur, Le) 1973: Une journée bien remplie

Come regista

1978: Pan Float (Le Maître-nageur) 1973: Une journée bien remplie

Note a piè di pagina

Bibliografia

Jean-Louis Trintignant nel database di IMDb Jean-Louis Trintignant nel database di Filmweb Jean-Louis Trintignant nel database dei nomi notevoli (ing.)