giacobini

Article

January 30, 2023

Jakobini (fr. Jacobins) - un club politico di sinistra che opera nella Francia rivoluzionaria. Fu fondato nel 1789 a Parigi come Breton Club. Era diretto da Maximilien Robespierre. Il 10 agosto 1790 fu ribattezzata Società degli Amici della Costituzione (Société des amis de la Constitution). Al suo apice, il club aveva centinaia di capitoli sparsi in tutta la Francia con un totale di circa 400.000 iscritti. Dopo la caduta di Robespierre, il club è stato liquidato. I suoi membri si opposero al clero cattolico e alla religione cristiana, al posto delle quali istituirono il culto dell'Essere Supremo. Il soprannome "Jacobins" deriva dal luogo di incontro nel monastero domenicano (noto anche come giacobini) a Parigi.

Storia

Inizialmente favorevole ad una monarchia costituzionale, però, sulla via della radicalizzazione tendente alla proclamazione della repubblica. Deriva dalla divisione interna al partito e dalla separazione dei feuillanti. I sostenitori del concetto repubblicano, guidati da Maximilien Robespierre, diedero il tono all'ulteriore politica del partito. Un'altra divisione interna ha avuto luogo di fronte alla dichiarazione di guerra all'Austria da parte della Francia. Alcuni credevano che l'idea della rivoluzione dovesse essere diffusa in tutto il mondo, rafforzando così le conquiste della rivoluzione (girondisti). Il Campo Due, guidato da Robespierre, ha affermato che la Francia non era ancora pronta per questo. Dopo la proclamazione della Repubblica, il club fu ribattezzato Associazione degli amici della libertà e dell'uguaglianza (Société des amis de la liberté et de l'égalité). Per i giacobini l'obiettivo era quello di istituire un parlamento nazionale che, eletto democraticamente, fosse il simbolo di uno stato sovrano. In questo modo hanno contribuito, tra l'altro, a all'ascesa del nazionalismo. I giacobini, approfittando del calo del sostegno pubblico ai girondini al potere a causa di fallimenti al fronte, decisero di rovesciare il governo. Hanno usato la mobilitazione totale di persone e risorse nella guerra con l'Austria e la sua coalizione (che includeva la Prussia, poi anche la Gran Bretagna, la Spagna, i Paesi Bassi e altri stati più piccoli) e il terrore nella lotta interna. All'inizio di giugno 1793, molti leader girondini furono arrestati e fu introdotta una dittatura rivoluzionaria. Da allora in poi, hanno avuto un'influenza illimitata sul Comitato per la salvezza pubblica. Durante questo periodo, hanno commesso molti crimini, che hanno portato a un calo della popolarità del gruppo. Il 27 luglio 1794 fu rovesciata la sanguinosa dittatura giacobina. Il Jacobin Club fu sciolto dalla Convenzione Nazionale, i suoi leader giustiziati e i membri sopravvissuti perseguitati per molti altri anni. Nel 1795, i monarchici uccisero molti giacobini nel sud della Francia (il cosiddetto "terrore bianco").

Leader leader del club giacobino (dopo le divisioni)

Maximilien Robespierre (presidente) Antoine Louis Saint-Just Georges Couthon François Boissel Giuseppe Fouché Jean Marie Collot d'Herbois Augustin Robespierre Jacques Nicolas Billaud-Varenne Giuseppe Lebas Jean-Lambert Tallien François Hanriot Pierre Antoine Antonelle Jean Baptiste Fleuriot Antoine Simon Paul François Barras Jean Baptiste Carrier Antoine Christophe Saliceti Gaspard Monge Jean Paul Marat.

Polonia

I membri della confederazione di Targowica chiamati giacobini dei seguaci polacchi della politica rivoluzionaria radicale - i loro principali rappresentanti durante la rivolta di Kościuszko furono Hugo Kołłątaj, Jakub Jasiński e Józef Zajączek. Un membro straniero del club giacobino fu il 24 dicembre 1790 il successivo fondatore della confederazione di Targowica, Stanisław Szczęsny Potocki.

Interpretazioni moderne di

Attualmente, i giacobini sono persone che sostengono una centralizzazione di vasta portata e si oppongono a qualsiasi tentativo di aumentare l'autonomia per singole parti dello stato oa qualsiasi proposta di decentralizzazione del potere. Questo termine riflette al meglio le tendenze prevalenti in Francia, ma potrebbe essere u�