L'invasione russa dell'Ucraina (2022)

Article

June 27, 2022

Invasione dell'Ucraina da parte della Russia - L'invasione dell'Ucraina è iniziata il 24 febbraio 2022 da parte della Federazione Russa, un'escalation della guerra che è in corso dal 2014. È il più grande conflitto armato in Europa dalla seconda guerra mondiale. È stato preceduto dalla richiesta della Russia di escludere la possibilità di un ulteriore allargamento della NATO e di ridurre allo stato il potenziale militare dell'alleanza nell'Europa centrale e orientale prima del 1997. La Russia ha iniziato a radunare le sue truppe lungo il confine con l'Ucraina a cavallo tra ottobre e novembre 2021. Nel febbraio 2022 sono state condotte esercitazioni militari in Bielorussia insieme alle forze armate di quel paese, dopodiché le truppe russe non sono tornate a casa. Il 17 febbraio iniziarono a intensificarsi le sparatorie nell'area del fronte contro le repubbliche separatiste di Lugansk e Donetsk, per le quali la Russia accusava gli ucraini. Alla fine, ha anche iniziato ad accusarli di "genocidio" e l'Occidente di "incoraggiare Kiev all'aggressione militare". Il 21 febbraio la Russia ha riconosciuto l'indipendenza delle repubbliche, che il 23 febbraio hanno chiesto aiuto per resistere all'"aggressione". Il 24 febbraio, le truppe lungo i confini dell'Ucraina hanno lanciato un attacco. I primi giorni del conflitto non hanno portato alcun successo spettacolare ai russi, ma hanno in gran parte unito gli ucraini nella resistenza agli invasori e l'opinione pubblica della maggior parte dei paesi del mondo, i governi e le organizzazioni internazionali in protesta contro l'invasione. Sono state attuate sanzioni economiche significative contro la Russia e gli aiuti sono arrivati ​​all'Ucraina, compreso l'equipaggiamento militare.

Contesto

Dal punto di vista delle autorità russe, l'Ucraina è percepita geostrategicamente come un cuscinetto che la separa dalla NATO. Il potenziale demografico ed economico dell'Ucraina significa anche che la Russia ha ripetutamente tentato di includerla nelle strutture di integrazione eurasiatica che controlla. D'altra parte, la Russia percepisce il possibile successo della trasformazione democratica dell'Ucraina attraverso l'adozione di standard europei e l'integrazione politica ed economica con le strutture occidentali come una minaccia sia alla sicurezza dello Stato che alla stabilità del regime autoritario che lo governa.

Le richieste della Russia alla NATO

La crisi ucraino-russa è legata alle richieste della Russia, che chiede la garanzia di non allargare la NATO e di limitare la sua attività sul fianco orientale della NATO. Nel dicembre 2021, la Russia ha presentato due bozze di trattati contenenti richieste per quelle che chiamava "garanzie di sicurezza", inclusa una promessa giuridicamente vincolante che l'Ucraina non avrebbe aderito all'Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO) e una riduzione delle truppe NATO e dell'equipaggiamento militare di stanza in Europa orientale. Il mancato rispetto delle richieste incontrerebbe una risposta militare indefinita. Il 9 e 10 gennaio 2022 si sono svolti a Ginevra i colloqui USA-Russia sulle richieste avanzate dalla Russia a metà dicembre 2021 nel campo della sicurezza europea. Il 12 gennaio 2022 si è tenuta una riunione del Consiglio NATO-Russia con la partecipazione di rappresentanti di 30 Stati membri della NATO. La delegazione russa ha accolto le sue richieste di "garanzie di sicurezza" giuridicamente vincolanti nel non ampliamento della NATO, non dispiegando nei paesi confinanti con la Russia alcun sistema di attacco che potesse colpire obiettivi nel suo territorio, non dispiegando missili a medio e medio raggio in Europa, liquidando infrastrutture costruite sul territorio dei membri che hanno aderito alla NATO dopo il 1997 e il ritiro delle forze NATO da questi paesi. La NATO ha respinto queste richieste e gli Stati Uniti hanno messo in guardia la Russia contro sanzioni economiche "rapide e severe" in caso di un'ulteriore invasione dell'Ucraina.

Escalation delle tensioni russo-ucraine

Il conflitto armato nel Donbas ha rappresentato sia una minaccia per la sicurezza dell'Ucraina sia il cronico punto di crisi che ha generato