Paesi Bassi

Article

January 31, 2023

{{Infobox country}} Campi sconosciuti: "density_place", "language_used", "event1", "p1_flaga", "date1", "p1" e "n1_flaga". Paesi Bassi (olandese: Paesi Bassi, pronunciato ˈneːdərˌlɑnt (ascoltare)), ufficialmente il Regno dei Paesi Bassi (olandese: Koninkrijk der Nederlanden) - un paese situato nell'Europa occidentale e nella parte meridionale del Nord America (Caraibi), essendo una monarchia costituzionale, composto da quattro paesi costituenti: Paesi Bassi (parte europea), Aruba, Curaçao e Sint Maarten, e tre comuni d'oltremare: Bonaire, Saba e Sint Eustatius. È membro dell'Unione Europea (UE), delle Nazioni Unite (ONU) e dell'Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO). La parte europea dei Paesi Bassi è densamente popolata e circa un quarto di quel territorio si trova sotto il livello del mare nell'area della depressione. I Paesi Bassi ospitano la Corte permanente di arbitrato, la Corte internazionale di giustizia, la Corte penale internazionale e la Corte penale internazionale per l'ex Jugoslavia.

Etimologia del nome dello stato

Il nome Olanda (in olandese: Olanda) deriva dall'alto medioevo; comparso nelle fonti per la prima volta nel IX secolo, è di origine germanica, probabilmente derivato da due parole dell'antico olandese holt ("legnoso") e lant ("paese"), che inizialmente descrivevano le terre intorno ad Haarlem. Nell'XI secolo compare nelle più antiche cronache olandesi degli Annales Egmundenses, dove definisce il principato dei Paesi Bassi.

La questione della nomenclatura in polacco

Il nome breve raccomandato dalla Commissione per la standardizzazione dei nomi geografici al di fuori della Repubblica di Polonia è "Paesi Bassi" e nella versione ufficiale è "Regno dei Paesi Bassi". Il nome "Paesi Bassi" nel polacco contemporaneo è solitamente usato per una terra storica - si riferisce a paesi precedentemente governati dagli Asburgo (Paesi Bassi asburgici, Paesi Bassi spagnoli, Paesi Bassi austriaci). Dopo la costituzione dello stato olandese indipendente, la lingua polacca inizialmente usò nomi diversi dalla forma olandese, dalla forma olandese e dalle forme descrittive (es. Stati Confederati). Dopo la creazione del moderno stato olandese nel 1830, il nome Paesi Bassi fu usato quasi esclusivamente in polacco (in varie varianti ortografiche) e il nome Paesi Bassi era praticamente fuori uso in questo senso. L'eccezione è il nome abbreviato del paese "Paesi Bassi", consigliato per l'uso nei documenti dell'Unione europea. Nell'ottobre 2019, le autorità olandesi hanno deciso di abbandonare il termine inglese "Olanda", precedentemente utilizzato nel marketing per questo paese, al nome "Paesi Bassi", e il cambiamento è iniziato all'inizio del 2020. Questo cambiamento è di natura nazionale e riguarda istituzioni, università, uffici e ambasciate olandesi, ecc., non comporta un appello ad altri paesi affinché applichino un analogo cambiamento nelle loro lingue. Non ha cambiato il nome breve consigliato di questo paese in polacco.

Sistema politico

Il Regno dei Paesi Bassi è composto da quattro paesi. Dal 16 marzo 1815 è una monarchia costituzionale, ovvero il monarca è a capo dello stato (dal 2013, re Guglielmo Alessandro). Il re dei Paesi Bassi nomina il capo del governo, di solito tratto dal partito vittorioso: è il capo dell'esecutivo. I compiti del re, oltre a rappresentare lo stato all'esterno, includono la consegna di un messaggio annuale in cui presenta gli obiettivi e le intenzioni principali del governo per l'anno successivo (tuttavia, non ha il diritto di cambiarli da solo). Il primo ministro gestisce la politica interna ed estera dello stato. Il ruolo del legislatore è svolto da un parlamento bicamerale - gli Stati generali (Staten-Generaal), dove solo la camera ha un significato reale rispetto a