Hans Henkemans

Article

June 27, 2022

Hans Henkemans (nato il 23 dicembre 1913 a L'Aia, morto il 29 dicembre 1995 a Nieuwegein) - Compositore, pianista e psichiatra olandese.

Curriculum vitae

Nel 1926-1931 studiò pianoforte e composizione con Bernhard van den Sigtenhorst-Meyer. Si laureò in medicina all'Università di Utrecht (1933–1938), mentre prendeva lezioni di composizione da Willem Pijper. Nel 1936 vinse il premio dell'Unione dei Compositori olandesi (Genootschap van Nederlandsche Componisten) per il Concerto per pianoforte n. 2. Ha ricevuto più volte i più alti riconoscimenti statali olandesi per le sue composizioni. Come pianista, divenne famoso come interprete di W.A. Mozart e Claude Debussy. Ha scritto cadenze per i concerti per pianoforte di Mozart, ha anche orchestrato due libri dei Preludi di Debussy (1970, 1972). Dopo il 1969 si ritira dall'attività concertistica, dedicandosi principalmente alla professione di psichiatra. Nel 1981 ha difeso il dottorato in medicina presso l'Università di Amsterdam.

Creatività

Nel primo periodo del suo lavoro, che si protrae fino agli anni Sessanta, scrive in linguaggio neoclassico. Brani di questo periodo caratterizzati da una ricca inventiva tematica, forme polifoniche e sonate basate sull'armonia tonale e un uso frequente dell'idea del concerto. Successivamente, si allontanò gradualmente dal pensiero tematico e dalle forme concertistiche, creando principalmente opere vocali-strumentali, in cui utilizzava tecniche compositive più recenti, e tentò di trovare le proprie soluzioni sonore. La sua Passacaglia i gigue per pianoforte e orchestra, eseguita per la prima volta nel 1945 da Koninklijk Concertgebouworkest sotto la direzione di Eduard van Beinum con Henkemans come solista, ha guadagnato fama internazionale, che nel 1950 ha avuto più di 50 esibizioni in vari paesi europei.

Tema in primo piano

(basato su materiali originali)

Note a piè di pagina