Gustavo Petro

Article

June 27, 2022

Gustavo Francisco Petro Urrego (nato il 19 aprile 1960 a Ciénaga de Oro) - Politico di sinistra colombiano, presidente eletto. Il 19 giugno 2022 è stato eletto presidente della Colombia. È il primo politico di sinistra a ricoprire questa posizione.

Curriculum vitae

Giovani

Viene dalla classe media del nord del Paese. I suoi genitori si trasferirono nella capitale quando lui aveva 8 anni. Padre - Gustavo Ramiro Petro, era un manager in aziende private a Bogotà e precedentemente insegnante in una scuola elementare per ragazze. Madre - Clara Nubia Urrego si occupava di antiquariato. Prima di dedicarsi all'attività politica legale, a 17 anni si unì ai partigiani di sinistra del Movimento 19 aprile a cui fu associato per 10 anni. È stato condannato per aver partecipato a un gruppo illegale e ha scontato due anni di carcere. Li ha lasciati sotto un'amnistia che è stata annunciata in base agli accordi di pace della fine degli anni '80.

Istruzione

Si è laureato in economia presso l'Universidad Externado de Colombia di Bogotà e in pubblica amministrazione presso la Escuela Superior de Administración Pública (ESAP). Ha poi difeso il dottorato di ricerca in pubblica amministrazione presso l'Università di Salamanca, in Spagna.

Attività politica

All'inizio degli anni '90, il Movimento del 19 aprile si è smobilitato e si è trasformato in un partito politico legalmente operativo: l'Alleanza Democratica M-19. Petro è uscito dalle sue liste ed è stato eletto alla Camera dei Rappresentanti nelle elezioni del 1991 e poi del 1998. Dopo le elezioni parlamentari del 2006, è stato eletto senatore dalla lista delle coalizioni dei partiti di sinistra: il Polo Democratico Alternativo. È poi entrato nel parlamento colombiano con il secondo risultato nel Paese. Durante il suo mandato di senatore, i suoi interventi sui legami tra politici nazionali e regionali con gli squadroni della morte di destra hanno portato all'arresto di 60 persone che sono state successivamente condannate per reati classificati come "cospirazioni criminali" e omicidio. Nel 2009 si è dimesso da candidato alla presidenza del Paese, ma è stato eliminato al primo turno, ottenendo il quarto posto. Dopo le elezioni, c'è stata una scissione nel Polo Democratico Alternativo, a seguito della quale Petro ha fondato il partito Humane Colombia, da cui si è candidato a sindaco di Bogotà. Ha vinto e ha preso la posizione il 1 gennaio 2012. Per tre anni in carica, ha introdotto, tra l'altro, programmi: - approvvigionamento idrico gratuito ai quartieri più poveri della città; e - un programma di recupero dalla droga per residenti adolescenti. Nel 2018 si è candidato di nuovo alle elezioni presidenziali, ha ottenuto il secondo posto al primo turno delle elezioni, ottenendo oltre il 25% dei voti. Tuttavia, ha perso al secondo turno delle elezioni contro Iván Duque Márquez. Nel 2022 si è candidato di nuovo alla presidenza della Colombia e il 29 maggio ha vinto il primo turno delle elezioni, ottenendo il 40% dei voti. Il 19 giugno ha affrontato Rodolfo Hernandez, 77enne milionario della Lega Anticorruzione, che ha ottenuto il 28% dei voti al primo turno. Petro ha nominato Francie Márquez alla carica di vicepresidente.

Vita privata

Sposato tre volte. È padre di cinque figli. Dalla sua prima relazione con Katia Burgos, ha un figlio, Nicolás. Dal suo secondo matrimonio con la combattente del Movimento 19 aprile, Mary Luz Herran, figlia di Andrea e figlio di Andreas. Oggi sua moglie è Veronica Alcocer (classe 1976), figlia di Jorge Emilio Alcocera, politico e avvocato di destra, dalla quale ha due figlie: Sofia e Antonella. L'ha incontrata quando aveva 39 anni ed era una madre single di 22 anni. La seconda moglie, Mary Luz Herran, fino ad oggi sostiene pubblicamente l'ex marito nelle campagne politiche. Dall'età di 11 anni Gustavo Petro soffre di miopia, che ha contratto leggendo in condizioni inadeguate e appassionato di creare mappe da solo.

Note a piè di pagina