Fatto (giornale)

Article

February 3, 2023

Fakt - un quotidiano nazionale pubblicato dal 2003 a Varsavia dalla casa editrice Ringier Axel Springer Polska, parte della società mediatica Axel Springer SE; leader del mercato della stampa quotidiana in Polonia. Il giornale è modellato sul "Bild" tedesco e appartiene ai giornali di tipo tabloid. Dall'inizio dell'esistenza del giornale, il suo caporedattore è stato Grzegorz Jankowski, dal 1 giugno 2014 al 3 settembre 2018 questa funzione è stata svolta da Robert Feluś e dal 19 dicembre 2018 il caporedattore è Katarzyna Kozłowska. Ad agosto 2020 sono stati lanciati un servizio di abbonamento al giornale a pagamento e un'applicazione speciale per smartphone. Ogni abbonato ha accesso, tra gli altri ai numeri attuali e d'archivio di "Fakt" in formato PDF e a tutti i contenuti disponibili sul sito web del tabloid.

"Fatto" per la Gran Bretagna e Fact per l'Irlanda

Da settembre 2008 il quotidiano è apparso anche in Gran Bretagna e Irlanda. È stato pubblicato lì come settimanale ogni giovedì. Jan Domaniewski è stato il caporedattore di Fakt per la Gran Bretagna e l'Irlanda. Il progetto è stato chiuso nel 2009 per decisione di Grzegorz Jankowski.

Critica

Nel 2004 e nel 2005 l'Associazione dei giornalisti polacchi ha assegnato a "Fakt" il titolo di "Iena dell'anno" per essersi distinto con particolare disonestà e disprezzo per i principi dell'etica giornalistica. Assegnare questo "premio" a Fakt ha garantito lo stile appariscente, spesso offensivo degli articoli e il diffuso deliberato fuorviante dei lettori. "Fakt" è stato accusato molte volte in altri media di travisamento e creazione di materiale di fantasia. Un esempio famoso è una serie di articoli su una presunta balena che scorre lungo il fiume Vistola. Gli articoli di giornale sono spesso basati su speculazioni non dimostrate. Un esempio è l'articolo in prima pagina di "Fakt" sul presunto abuso del ministro dell'Istruzione, Roman Giertych, "Ha regalato ai suoi genitori un'auto del governo". Il caso si è concluso con le scuse del caporedattore di Fakt. Dopo la pubblicazione da parte di Fakt della presunta lettera di suicidio delle ex sorelle dell'ordine Betanek di Kazimierz Dolny, l'ufficio del pubblico ministero ha preso in carico il caso. Il testo si è rivelato completamente falso e "Fakt" si è scusato a pagina 11 per aver pubblicato informazioni che "si sono rivelate false". Il Media Ethics Council ha criticato il fatto per "un altro grave abuso". Nel settembre 2013 "Gazeta Wyborcza" ha criticato nel suo articolo la provocazione di "Fakt" nei confronti di uno dei funzionari di Opole che ha perso il lavoro a causa della provocazione di "Fakt". La provocazione è avvenuta, ma il materiale non è stato pubblicato. Michał Karnowski, ex giornalista dei giornali Dziennik e Newsweek, ha accusato Fakt di mancanza di ambizione e di aver rinunciato al giornalismo onesto a favore di articoli incentrati sul "sangue e capelli nudi", incolpando Ringier Axel Springer Polska per la politica poco ambiziosa di cui l'editore il primate non ha influenza. Il 20 agosto 2015 "Fakt" ha pubblicato una foto del volto di una bambina di 10 anni morente uccisa da un'ascia in testa dopo aver lasciato la libreria di Kamienna Góra. La pubblicazione ha causato molta indignazione e ha ricevuto critiche da altri media. Nell'edizione del fine settimana del quotidiano "Fakt na weekend" dell'1–2 settembre 2018, è stato pubblicato un articolo controverso intitolato Father Chose Politics, and the Son a Cord che descrive la morte del figlio di Leszek Miller. Il politico ha annunciato che è stata intentata una causa contro l'editore del giornale e il caporedattore, Robert Felus, per violazione dei diritti personali. Poco dopo, in connessione con il caso, Feluś ha rassegnato le dimissioni dalla carica di caporedattore.

Cause

Nell'aprile 2006, dopo che nell'ottobre 2005 "Fakt" ha pubblicato il testo "Questo pervertito è libero" sulla pedofilia, illustrandolo con una foto di quasi 30 cm del caporedattore di "Przegląd