Boston Celtics

Article

June 27, 2022

Boston Celtics - un club di basket americano che partecipa alla lega NBA, in cui sono membri della Atlantic Division (Eastern Conference). Gioca le sue partite nella sala TD Garden. I Celtics sono il club di maggior successo della NBA insieme ai LA Lakers, con entrambi i club che hanno vinto 17 scudetti. I loro giocatori hanno ricevuto un totale di 10 titoli di giocatori più preziosi della stagione e 28 persone dei Celtics sono membri della hall of fame del basket. Il club è stato fondato nel 1946 a Boston, co-creando la BAA League, che tre anni dopo è diventata la NBA. Nei primi anni della sua esistenza, la squadra era guidata da Red Auerbach e il protagonista della squadra era Bob Cousy. Poco dopo, Bill Russell si è unito alla squadra e presto ha assunto il ruolo di capo e allenatore. Ai loro tempi, i Celtics vinsero 11 scudetti, dominando il resto del campionato. Alla fine degli anni '70, Larry Bird arrivò a Boston, portando i Celtics a tre scudetti. Le sue rivalità con Magic Johnson in quegli anni divennero un classico del basket mondiale. Dopo che Bird ha concluso la sua carriera nel 1993, i Celtics hanno attraversato una crisi, ma tutto è cambiato quando hanno selezionato Paul Pierce nel draft NBA del 1998. Per i successivi 9 anni, la squadra è tornata lentamente al suo antico splendore. Nel 2007 Kevin Garnett e Ray Allen sono diventati giocatori dei Celtics, che insieme a Pierce hanno creato i cosiddetti I Tre Grandi. L'allora stagione regolare, i Celtics si conclusero con un bilancio di 66-16, vincendo 40 partite in più rispetto alla stagione precedente. Sono arrivati ​​alle finali NBA, dove hanno sconfitto i Los Angeles Lakers 4-2. Così, hanno vinto un altro - 17° titolo di campionato, dopo una pausa di 22 anni. Nel 2010, i Celtics sono passati alle finali NBA ed erano già in vantaggio per 3-2, ma hanno perso sette partite contro i Los Angeles Lakers.

Storia

1946–1950: I primi anni

I Boston Celtics furono fondati nel 1946 dal presidente della Boston Garden-Arena Corporation Walter A. Brown e si unirono alla Basketball Association of America, diventando un membro di una nuova lega, la National Basketball Association, dopo la fusione della BAA e della National Basketball League . Nel 1950, i Celtics divennero la prima squadra a reclutare un giocatore afroamericano, Chuck Cooper. Nel 1951, Brown divenne il proprietario dei Boston Bruins della National Hockey League poiché il loro ex manager Charles Adams aveva difficoltà finanziarie. Brown aveva già due squadre professionistiche che giocavano le partite casalinghe al Boston Garden.

1950–1969: Gli anni di Auerbach e Russell

Quasi dall'inizio della sua esistenza, la squadra è stata guidata dall'allenatore Arnold "Red" Auerbach. Durante il suo mandato, i Celtics hanno vinto nove campionati NBA, otto dei quali sono stati vinti anno dopo anno. La prima mossa importante di Auerbach fu l'acquisizione nel 1951 del brillante quarterback Bob Cousa. Qualche anno dopo passò al St. Louis Hawks, due giocatori stagionati, Ed Macauley e Cliff Hagan, in cambio del diritto di prima scelta nel draft prima della stagione 1956-1957, guadagnandosi così il Bill Russell da 208 cm, giocando in posizione centrale. Auerbach ha anche ingaggiato K.C. Jones e Tommy Heinsohn. Dopo un anno in cui ha sfruttato la scelta dei Celtics nel primo turno di draft, ha aggiunto alla rosa il difensore Sam Jones. Con questi giocatori, Auerbach ha dominato il campionato negli anni '60. Alla fine della stagione 1965-1966, Auerbach cedette le sue funzioni a Russell, che divenne il primo allenatore nero della NBA. Sotto Russell, doppio allenatore e giocatore per tre stagioni, i Boston Celtics vinsero il campionato altre due volte.

1970–1978: Il duo Heinsohn-Cowens

Questa eredità è cresciuta di due titoli negli anni '70, quando Heinson era l'allenatore, e