L'aorta umana

Article

February 2, 2023

L'arteria principale (dal latino aorta - dal greco aeiro - sollevo, sollevo - nome dato da Aristotele, il quale sosteneva che la funzione dell'aorta è quella di mantenere il cuore al posto giusto) - un grosso tronco arterioso, i rami di che portano il sangue arterioso a tutti i tessuti. È l'arteria più grande dell'uomo. Ha un diametro di circa 28 mm. L'aorta inizia nel prolungamento del cono arterioso sinistro, poi sale nel mediastino superiore e leggermente a destra di 5-7 cm, quindi si inarca all'indietro e a sinistra sopra la radice del polmone sinistro ed entra nel mediastino posteriore fino al lato sinistro della colonna vertebrale, in cui arriva a livello Th3 o Th4. Il punto più alto dell'arco in un giovane è 2-3 cm sotto il bordo superiore dello sterno. Dopo aver raggiunto la colonna vertebrale, discende verticalmente verso il basso, spostandosi dalla superficie sinistra della colonna vertebrale alla sua superficie anteriore, e dopo aver attraversato lo iato aortico nel diaframma, entra nello spazio retroperitoneale dell'addome, dove emette i suoi rami più grandi e ne riduce il diametro. A livello L4, è diviso in due arterie iliache comuni simmetriche e un'arteria sacrale mediana molto più sottile, che è un'estensione diretta dell'aorta.

Divisione dell'aorta

parte ascendente dell'aorta, latino. pars ascendens aortae (precedentemente: aorta ascendens) - inizia con il bulbo aortico costituito da tre seni sopra i lembi della valvola aortica. Qui si trova l'uscita delle arterie coronarie (arteriae coronariae). Questa sezione dell'aorta scorre all'interno del sacco pericardico e termina nel sito di inserimento pericardico nell'arco aortico. Fino all'età di 50 anni, l'aorta è più stretta del tronco polmonare e successivamente più ampia. Nella parete destra dell'aorta ascendente, sopra il bulbo, è presente una dilatazione chiamata quarto seno (latino sinus quartus). È qui che il getto di sangue espulso colpisce ogni volta che il cuore si contrae. È qui che si forma più spesso l'aneurisma. arco aortico, arcus aortae - inizia posteriormente dalla seconda articolazione costosternale destra e termina a livello della superficie sinistra del corpo della vertebra Th3 o Th4, dove passa nell'aorta discendente. Tre grandi arterie di solito partono dalla circonferenza superiore dell'arco: il tronco brachiocefalico, l'arteria carotide comune sinistra e l'arteria succlavia sinistra. Dopo la loro partenza, il diametro dell'aorta è leggermente ristretto. L'arco nel segmento iniziale corre in avanti dalla trachea e poi scende lungo la circonferenza sinistra della trachea e dell'esofago e lungo il dotto toracico. Dalla parte anteriore contatta la vena brachiocefalica sinistra e il sacco pleurico destro e sinistro, nonché il nervo vago sinistro con i suoi rami, il nervo diaframmatico sinistro e i rami cardiaci al plesso cardiaco. L'arco si estende sulla biforcazione del tronco polmonare, sulla radice polmonare sinistra e sul plesso cardiaco. Tra l'uscita dell'arteria succlavia sinistra e l'inserzione del legamento arterioso, c'è un restringimento - l'istmo aortico (latino isthmus aortae). la parte discendente dell'aorta, pars reduceens aortae (precedentemente: scalinata aorta, aorta scendens), che si divide in: l'aorta toracica, pars thoracica aortae (precedentemente: aorta toracica, aorta thoracica) - corre nel mediastino posteriore. Si sposta sempre più a sinistra con l'età. Inizia a livello Th3 o Th4 e termina nello sviluppo aortico del diaframma a livello Th12. In questo tratto il restringimento del vaso è lieve, sebbene i rami in partenza siano numerosi. La radice del polmone sinistro, il pericardio, l'esofago e il plesso sono adiacenti all'aorta in questa sezione. Da dietro: la spina dorsale, dispari corto e dispari corto aggiuntivo. Da sinistra: polmone sinistro e pleura, e da destra: dotto toracico e vena dispari aorta addominale, pars addominali aortae (precedentemente: aorta addominale, aorta addominali) -