Luigi di Orione

Article

June 27, 2022

Alojzy Jan Orione, di proprietà di Luigi Orione (nato il 23 giugno 1872 a Pontecurone, morto il 12 marzo 1940 a Sanremo) - Sacerdote cattolico italiano, attivista sociale ed educativo, fondatore della Congregazione della Piccola Opera della Divina Provvidenza (Orionisti) , terziario francescano, chiesa santa cattolica.

Gioventù

Alojzy Orione nasce a Pontecurone, in provincia piemontese di Alessandria, figlio di Vittorio Orione e Carolina Feltri. Ha frequentato l'Oratorio Valdocco di Torino. Fu uno degli allievi prediletti di Don Bosco, anche lui santo in seguito. Ha avuto problemi di salute dall'età di 13 anni. Tre anni dopo, all'età di 16 anni, era presente a Torino sul letto di morte di Giovanni Bosco. Il giorno del funerale del sacerdote, Alojzy doveva guarire miracolosamente (il dito mozzato sarebbe ricresciuto insieme). Nel 1892 il seminarista ventenne fondò un proprio oratorio e l'anno successivo una scuola professionale per i poveri. Il 13 aprile 1895 fu ordinato sacerdote.

Congregazione Orionista

A partire dal 1899 iniziò a radunare un gruppo di sacerdoti e seminaristi, che poi si trasformò in una congregazione della Piccola Opera della Divina Provvidenza (Piccola Opera della Divina Provvidenza). Nel 1903, questo gruppo ricevette il pieno permesso dalle autorità ecclesiastiche di operare e, a causa del nome della congregazione, sono anche chiamati Figli della Divina Provvidenza. Uno dei sacerdoti appartenenti alla cerchia ristretta dell'organizzazione era Lorenzo Perosi, divenuto poi direttore a vita del coro della Cappella Sistina e uno dei più famosi compositori contemporanei di musica sacra. FR. Perosi è nato lo stesso anno e nella stessa provincia di p. Orione. Sono stati amici intimi per tutta la vita.

Attività successive

Nel 1908 Alojzy Orione si recò a Messina e Reggio di Calabria, danneggiate dal terremoto. Ha trascorso tre anni lì aiutando i bisognosi, in particolare gli orfani. Nel 1915 si recò nel quartiere di Mersyka, vicino a Roma, danneggiato anche da un terremoto, dove fondò la Congregazione delle Piccole Suore Missionarie della Carità. Dopo la fine della prima guerra mondiale, p. Orione ha ampliato le sue attività fondando più scuole, enti di beneficenza e fattorie, sempre con l'accento sull'aiuto agli orfani e ai poveri. Nel ventennio successivo furono creati in tutta Italia e in America. Nel 1931 fondò a Tortona la Madonna della Guardia, che è ancora oggi il tempio più importante della comunità orionina. Ogni anno si tiene una festa in onore dell'amico del Santo, il già citato Lorenzo Perosi.

Malattia e morte

Nell'inverno del 1940 p. Orione soffriva di numerosi disturbi cardiovascolari e polmonari. A malincuore, si è poi recato a Sanremo per migliorare le sue condizioni di salute. Il 9 marzo 1940 disse: Non è tra le palme che vorrei morire, ma tra i poveri che sono Gesù Cristo. Tre giorni dopo, circondato dai sacerdoti della sua congregazione, morì. Le sue ultime parole furono Gesù, Gesù! Vado!. Luigi Orione fu sepolto nel Santuario di Nostra Signora della Guardia a Tortona, in una chiesa da lui costruita nel 1931, con l'aiuto di sacerdoti e accoliti in segno di gratitudine alla Madonna per la fine della prima guerra mondiale ed è il più importante luogo di pellegrinaggio in il mondo per i suoi adoratori.

Culto

Il corpo naturalmente mummificato di p. Aloysius Orione fu riesumato nel 1965. Il 26 ottobre 1980 furono deposte in un sarcofago di cristallo presso il Santuario di Tortona. Lo stesso giorno, p. Orione è stato beatificato da Papa Giovanni Paolo II e canonizzato il 16 maggio 2004. Il 12 marzo si celebra nella Chiesa cattolica la memoria liturgica di san Luigi Orione, sacerdote. a