Zagan

Article

February 3, 2023

Żagań (storia polacca Zegan, Zegan o Zegan; tedesco Sagan, Sagan in Slesia o Sagan am Bober; Luz Zahań; parte Zaháň, Latina Saganensis, Saganum, Sagnum, Zagano o Zager...) - una città che è anche un comune del città e sede del comune rurale di Żagań, situata nella Polonia occidentale, nel Voivodato di Lubuskie, al confine del Slasko-Łużycka Lowlands e Wal Trzebnicki, sui fiumi e Bobr Czerna Wielka; sede di Żagań poviat. Situato a 40 km dal confine polacco-tedesco ea 100 km dal confine polacco-ceco. Secondo i dati dell'Ufficio statistico centrale della Polonia del 31 dicembre 2019, Żagań contava 25.668 abitanti. Żagań è un centro di servizi e industriale locale, nonché un nodo di trasporto, dove si incontrano la strada nazionale n. 12 e due strade provinciali e diverse linee ferroviarie. La città è sede del comando dell'11a divisione di cavalleria corazzata Lubuska e di diverse altre unità militari.

Posizione

Żagań si trova nel sud-ovest della Polonia, nella parte meridionale del voivodato di Lubuskie, nella parte centro-occidentale del Żagań poviat, nel corso medio del Bóbr - un affluente di sinistra del fiume Odra, a un'altitudine di 102 m sul livello del mare. (centro). La posizione geografica della città è definita dalle coordinate 51°37′N 15°19′E. Secondo i dati del 1 gennaio 2010, l'area della città era di 40,38 km². La città rappresenta il 3,57% del Żagań poviat. Oltre il 54% dell'area della città è coperta da foreste, mentre fattorie e appezzamenti agricoli situati nella città coprono il 15% dell'area di Żagań. L'area paesaggistica protetta costituisce meno del 4% dell'area della città. Secondo la divisione fisico-geografica di Jerzy Kondracki, l'area di Żagań contiene frammenti di tre mesoregioni: Wzniesienia Żarów, Wzgórza Dalkowskie e Bory Dolnośląskie. I primi due fanno parte dell'argine di Trzebnica - una cintura di colline con un andamento simile a quello latitudinale, che è considerato il confine della glaciazione polacca centrale nello stadio Warta. Bory Dolnośląskie, situato a sud della città, appartiene a una provincia separata delle pianure della Slesia-Lusazia. Il Bóbr, che scorre attraverso Żagań, è l'inizio della valle della gola lunga 10 km del Bóbr, profondamente scavata nell'argine di Trzebnicki. A questo punto il fiume divide il Wał Trzebnicki in due parti: sponda sinistra e sponda destra. La parte della riva sinistra della città, che sale dal letto di Bóbr a ovest, è l'inizio della Wzniesienia Żarów, mentre la parte della riva destra della città, che sale a est, è l'inizio delle Colline Dalkowskie. Nella parte settentrionale della città - Lutnia, è alimentato dalle acque del fiume Bóbr che scorre da sud, il fiume Czerna Wielka, che è il suo affluente di sinistra. Storicamente, la città appartiene alla Bassa Slesia, ma dopo la seconda guerra mondiale, i legami di Żagań con questa terra si sono indeboliti - negli anni 1950-1975 la città apparteneva alla "grande" provincia di Zielona Góra, negli anni 1975-1998 alla "piccola" "Zielona Góra Provincia, e dal 1999 v'è nel Voivodato di Lubuskie. La città di Żagań confina con il comune di Żagań, il comune di Iłowa (Żagań poviat) e il comune di Żary (Żarski poviat). La città si trova a 40 km dal confine polacco-tedesco ea 100 km dal confine polacco-ceco. La strada nazionale n. 12 e due strade provinciali attraversano Żagań: la strada provinciale n. 295 e la strada provinciale n. 296. Inoltre, diverse linee ferroviarie attraversano la città.

Clima

Toponomastica

L'origine della parola polacca Żagań (precedentemente Żegań) differisce dalla parola tedesca Sagan. Il nome tedesco della città potrebbe derivare dalla parola sagan, che significa calderone, ma questa tesi non ha molti sostenitori. Rolf Kipphan associava il nome al fuoco sacro del focolare di una capanna germanica, mentre Arthur Heinrich spiega l'origine del nome della città dalla parola slava per un pezzo di terra (prato) - un letto. Nel frattempo, il nome polacco della città deriva dall'antica parola polacca żagwia, che significa