Sonja di Norvegia

Article

June 28, 2022

Sonja (nata il 4 luglio 1937 come Sonja Haraldsen a Oslo) è la regina di Norvegia. La regina Sonja è la figlia di Karl August Haraldsen (1889 - 1959) e Dagny Haraldsen, nata Ulrichsen (1898 - 1994). Ha sposato il principe ereditario Harald il 29 agosto 1968 e poi è diventata la principessa ereditaria della Norvegia.

Educazione e istruzione

Sonja Haraldsen è cresciuta a Tuengen allé 1B (ora Charlotte Andersens vei 1A) su Vinderen a Oslo e si è diplomata al liceo nel 1954. Si è formata in cucito di abiti e abiti presso la scuola professionale di Oslo. Si è poi recata in Svizzera e si è diplomata alla L'École Professionelle des jeunes Filles di Losanna. L'insegnamento comprendeva anche studi sociali, contabilità e disegno di moda. Più tardi, la regina prese artium come studente privato alla scuola privata di Bjørknes. Dopo essersi laureata nelle materie francese, inglese e storia dell'arte all'Università di Oslo, è diventata M.Sc. I fratelli di Sonja erano Haakon Haraldsen (1921 - 2016), Gry Henriksen (1924 - 1970) e Karl Herman Haraldsen (1929 - 1936).

Fidanzamento e matrimonio

Sonja Haraldsen incontrò per la prima volta il principe ereditario Harald nel 1959. Nove anni dopo divenne chiaro che potevano sposarsi. Nel marzo 1968 giunse la notizia che il re Olav aveva dato il permesso al principe ereditario di sposarsi civilmente. Il fidanzamento ha dato origine a un dibattito sul futuro della monarchia in Norvegia. L'opposizione al matrimonio del principe ereditario con borghesi si è rivelata molto meno di quanto molti temessero. Il 29 agosto 1968 il matrimonio ebbe luogo nella cattedrale di Oslo. In connessione con il matrimonio, la principessa ereditaria è stata anche insignita della Gran Croce dall'Ordine di Sant'Olav.

Principessa e Regina della Corona

Subito dopo il matrimonio, la principessa ereditaria assunse i suoi doveri reali rappresentando in Norvegia e all'estero. Nel 1972 è stata coinvolta nella creazione della Fondazione Princess Märtha Louise, che fornisce assistenza ai bambini disabili in Norvegia. Ha partecipato attivamente a grandi raccolte fondi per aiutare i rifugiati internazionali e negli anni '70 ha visitato, tra le altre cose, i rifugiati in barca vietnamiti in Malesia. Dal 1987 al 1990, la principessa ereditaria Sonja è stata vicepresidente della Croce Rossa norvegese. Era responsabile delle attività internazionali dell'organizzazione. Ha partecipato a delegazioni in Botswana e Zimbabwe nel 1989. Quando il re Olav V morì il 17 gennaio 1991, il principe ereditario Harald salì al trono come re Harald V. Anche la principessa ereditaria Sonja divenne la prima regina della Norvegia in 52 anni. Divenne anche la prima regina nata in Norvegia dai tempi di Margrete Skulesdatter nel XIII secolo. La regina Sonja ha accompagnato il re Harald quando ha prestato giuramento a Storting il 21 gennaio 1991. Per la prima volta in 69 anni, una regina era presente nella sala di Storting. Più tardi, la regina era presente anche quando il re lesse il Trontal durante l'apertura solenne dello Storting. Su loro richiesta, la coppia reale fu firmata nella cattedrale di Nidaros a Trondheim il 23 giugno 1991. Come regina, ha contribuito a trasformare e riorganizzare le funzioni della casa reale. Durante la ristrutturazione del Palazzo di Oslo, la regina Sonja è stata uno dei più importanti fornitori di locali. Ha anche svolto un ruolo significativo nella cura e nella costruzione di altre residenze reali in Norvegia. Fin dalla prima giovinezza si è interessata all'arte moderna e, come collezionista e mecenate, ha significato molto per molti artisti. La sua collezione d'arte privata è stata esposta al Museo Henie-Onstad nel 2001-2002 ed è diventata una calamita per il pubblico. Nella collezione troviamo artisti come Andy Warhol, Inger Sitter, Leonard Rickhard, Kira Wager, A.K. Dolven, Mari Slaattelid, Axel Hütte, Bjarne Melgaard e Kjell Nupen. La regina è per il resto una persona attiva all'aperto e spesso va a fare passeggiate in montagna.

Protezione

La regina Sonja è la protettrice delle seguenti organizzazioni. FolkOrg - organizzazione per la musica popolare e la danza popolare L'associazione della memoria passata La Royal Society for the Welfare of Norway Associazione dei musei norvegesi Norges Husflidslag Det Norske Hageselskap L'Istituto Norvegese di Roma L'Istituto norvegese di Atene L'Opera e il balletto norvegese Filarmonica di Oslo Festival di musica da camera di Oslo La Fondazione Croce Rossa Red Cr