Prussia

Article

June 28, 2022

Per il Regno, vedi Regno di Prussia La Prussia (tedesco: Preußen; latino: Borussia o Prussia) era una regione geografica e formazioni statali storiche che dal XIII secolo si diffusero con confini mutevoli dai Paesi baltici, alla Polonia, alle parti settentrionale, occidentale e centrale della Germania. Dal 1919 al 1945 la Prussia fu il più grande stato tedesco e comprendeva 13 province.Nel 1525 la Prussia divenne un ducato e nel 1701 un regno. Dal 1871 questo divenne lo stato dominante nell'impero tedesco. Dopo la sconfitta nella prima guerra mondiale nel 1918, il regno fu sostituito dal Libero Stato di Prussia, che dopo la seconda guerra mondiale dovette cedere vecchi territori ad altri stati tedeschi, alla Polonia e all'Unione Sovietica (oggi Russia e Lituania). Dal 1947, la restante parte centrale della Prussia è entrata nello stato del Brandeburgo. Il nome deriva dagli antichi prussiani, popolo baltico imparentato con i lituani, che furono poi assimilati alla cultura tedesca.

Geografia

La Prussia iniziò la sua esistenza come un piccolo territorio intorno a Königsberg, un'area che in seguito divenne nota come Prussia orientale. Nell'alto medioevo divenne un bersaglio della colonizzazione tedesca. Alla fine della prima guerra mondiale, la Prussia comprendeva praticamente tutta la Germania settentrionale, dai confini francesi, belgi e olandesi a ovest fino al confine lituano e ai territori ora appartenenti alla Polonia orientale. La distribuzione della Prussia era massima prima del 1918 e comprendeva anche gran parte dell'attuale Polonia occidentale. Nel periodo tra il 1795 e il 1815, la Prussia controllava anche quella che oggi è la Polonia centrale, inclusa Varsavia. Fino alla fine della guerra, la Prussia comprendeva, oltre alla "vera Prussia" (le regioni della Prussia occidentale e della Prussia orientale), le regioni di Pomerania, Slesia, Brandeburgo, Lausitz, Hannover, Schleswig-Holstein, Westfalia, Assia e alcune aree meno collegate del sud, come Hohenzollern, sede tribale della casa reale di Prussia. Essendo uno stato prevalentemente della Germania settentrionale e orientale, la Prussia aveva una maggioranza di protestanti, sebbene ci fosse una percentuale considerevole di cattolici nella Renania e in alcune province orientali. Questa potrebbe essere una spiegazione del motivo per cui gli stati cattolici della Germania meridionale come l'Austria e la Baviera hanno combattuto a lungo l'egemonia prussiana. Nonostante il suo carattere prevalentemente tedesco, le annessioni di territorio della Prussia, in parte popolate da popoli di lingua polacca nel XVIII secolo, portarono con sé una più ampia minoranza polacca. Nel 1918, la maggior parte dei territori con un grado maggiore di popolazione di lingua polacca furono ceduti allo stato polacco di recente costituzione.

Storia antica

L'area nell'angolo sud-orientale del Mar Baltico era originariamente popolata da un popolo di lingua baltica, imparentato con i lettoni e i lituani. Nel XIII secolo, Corrado di Mazovia invitò l'Ordine dei Cavalieri tedeschi a venire dalla Transilvania e sconfiggere le tribù prussiane ai confini del suo impero. Dopo aver combattuto i prussiani per più di un secolo, l'ordine creò uno stato semi-indipendente, che alla fine arrivò a controllare la maggior parte dell'attuale Estonia, Lettonia e Lituania, così come le aree ora situate nella Polonia settentrionale. I restanti prussiani baltici furono rapidamente assorbiti dalla popolazione tedesca, sebbene i nomi di origine baltica non fossero rari nella regione e una certa conoscenza dell'antica lingua prussiana continuò ad esistere per secoli. Nel 1525, il Gran Maestro dell'Ordine divenne protestante, proclamando parti dei territori dell'Ordine come il Ducato di Prussia. I territori dell'ordine erano in questo momento limitati all'area ad est della foce del Weichsel. Nel 1618, il ducato si unì personalmente all'elettorato imperiale di Brandeburgo, uno stato incentrato intorno a Berlino e dal XV secolo governato dalla famiglia Hohenzollern. Sotto Federico Guglielmo I, noto come "il grande elettore", la Prussia acquisì sempre più territori, tra cui Magdeburgo e le aree a ovest del Reno.

Regno di Prussia

Nel 1701, il Brandeburgo-Prussia fu proclamato Regno di Prussia da Federico I, con il permesso dell'imperatore tedesco-romano.