Italia

Article

November 28, 2022

L'Italia, ufficialmente la Repubblica italiana (italiano: Repubblica italiana) è un paese nella regione mediterranea dell'Europa meridionale. Il paese è una repubblica e comprende una penisola a forma di stivale e due isole più grandi, la Sardegna e la Sicilia, nel Mediterraneo. L'Italia confina a ovest con la Francia, a nord con la Svizzera e l'Austria e a est con la Slovenia. Gli stati indipendenti di San Marino e della Città del Vaticano sono enclavi racchiuse dal territorio italiano. L'Italia è stato uno degli stati membri originari di quella che oggi è l'Unione Europea, ed è membro delle Nazioni Unite, della NATO e del G7. Il paese ha una grande variabilità climatica, dal clima alpino a nord a quello subtropicale a sud. L'Italia si è quindi distinta negli sport sia invernali che estivi. Il calcio è lo sport più diffuso e l'Italia ha vinto quattro volte la Coppa del Mondo (1934, 1938, 1982 e 2006), mentre le squadre italiane hanno vinto la UEFA Champions League per un totale di 12 volte. L'Italia ha una lunga storia che si estende dai Neanderthal ai popoli moderni e alle società tribali. Da una di queste tribù, i Latini, si sono evoluti i Romani. Questi si svilupparono attraverso il regno e la repubblica dell'Impero Romano, che si estendeva su gran parte dell'Europa occidentale e meridionale, del Nord Africa e del Medio Oriente. L'Impero Romano è stato anche per lungo tempo la superpotenza culturale della zona oltre che militare. Dopo l'Impero Romano, l'Italia fu attaccata da varie tribù e lentamente si costituì come un numero di regni feudali indipendenti. Gradualmente si svilupparono in Italia grandi centri commerciali, come Amalfi, Firenze, Genvoa e soprattutto Venezia. Insieme a Roma, questi divennero dal XIV secolo anche centri artistici, letterari e musicali per tutto il Rinascimento e gran parte del Barocco. Nel XVIII secolo i vari piccoli regni furono posseduti prima dalla Spagna, poi dall'Austria e verso la fine dalla Francia napoleonica. Per tutto il XIX secolo il desiderio di indipendenza crebbe costantemente e nel 1861 fu dichiarato il Regno d'Italia. Nella prima guerra mondiale, l'Italia era dalla parte della Triplice Intesa. Un'insoddisfazione generale della popolazione contro il malgoverno aprì la strada a Benito Mussolini, che portò l'Italia nella seconda guerra mondiale a fianco dei tedeschi. Dopo la seconda guerra mondiale, l'Italia scelse di diventare una repubblica. Il periodo di massimo splendore culturale dell'Italia è spesso considerato il Rinascimento (nel caso dell'Italia 1300-1600), dove, tra le altre cose, iniziarono a fiorire la scienza, la scoperta, l'arte, la musica, la letteratura e l'architettura. Avevano già esploratori famosi come Marco Polo e matematici come Leonardo Fibonacci nel Medioevo, ma dal Rinascimento avevano matematici come Galileo Galilei, Gerolamo Cardano e Luca Pacioli, esploratori come Cristoforo Colombo e Amerigo Vespucci e scienziati come Giambattista della Porta e Andrea C. . Dopo il Rinascimento vennero molti altri grandi scienziati come Evangelista Torricelli, Carlo Antonio Manzini, Giovanni Alfonso Borelli, Francesco Maria Grimaldi, Giovanni Battista Riccioli, Laura Bassi, Alessandro Volta e altri. L'Italia ha cinque Nobel per la fisica (Guglielmo Marconi, Enrico Fermi, Emilio Segrè, Carlo Rubbia e Riccardo Giacconi), un Nobel per la chimica (Giulio Natta) e tre Nobel per la medicina (Camillo Golgi, Daniel Bovet e Rita Levi-Montalcini ). All'interno dell'arte, il Rinascimento è stato anche un grande cambiamento che ha creato un certo numero di artisti e ha sviluppato in modo significativo la direzione artistica. Molti famosi pittori italiani hanno dipinto nel Rinascimento, tra cui Giotto, Donatello, Leonardo da Vinci, Michelangelo, Sandro Boticelli, Tiziano, Tintoretto, Giorgio Vasari, Veronese, Giovanni Bellini, Filippo Brunelleschi, Leon Battista Alberti e Lorenzo Ghiberti. Tuttavia, la pittura italiana non si limita a questo periodo. Successivamente vennero Caravaggio nella transizione al barocco, gli architetti Francesco Borromini, Gian Lorenzo Bernini e Carlo Fontana nel barocco e i pittori Giovanni Battista Tiepolo in stile rococò, Francesco Hayez nel periodo romantico e Amedeo Modigliani nell'espressionismo. L'Italia è stata per lungo tempo anche il paese nettamente dominante nell'opera, con compositori come