Diego Velazquez

Article

August 16, 2022

Per il conquistatore spagnolo Diego Velázquez, vedi Diego Velázquez de Cuéllar Diego Rodríguez de Silva y Velázquez, solitamente indicato come Diego Velázquez, (nato il 6 giugno 1599, morto il 6 agosto 1660) è stato un pittore spagnolo e il principale artista alla corte del re Filippo IV a Madrid. Velázquez è stato un eccezionale ritrattista ed è rimasto il più grande artista del barocco spagnolo.

Vita

Velázquez è nato a Siviglia come il figlio maggiore di Rodríguez de Silva e Jerónima Velázquez. Quando aveva dieci anni, Velázquez iniziò un apprendistato con il pittore locale Francisco Herrera d.e., e successivamente con Francisco Pacheco, il suo futuro suocero. Nel 1622 e nel 1623 fece i suoi primi viaggi a Madrid, sperando di attirare l'attenzione del re, e riuscì finalmente ad essere accettato come pittore di corte nel castello nel 1624. Come pittore del re, Velázquez ebbe l'opportunità di studiare il castello raccolta di dipinti rinascimentali, e in particolare i dipinti dei maestri veneziani avrebbero avuto grande importanza per le sue opere successive. Nel 1628 Velázquez conobbe il pittore fiammingo Peter Paul Rubens, che visitò Madrid per alcuni mesi quell'anno. Rubens incoraggiò Velázquez a recarsi in Italia per studiare i pittori del Rinascimento italiano, e dopo questo Velázquez fece due viaggi più lunghi in Italia (1629-31 e 1649-51), finanziati dal re Filippo. In questi viaggi fece diversi acquisti di arte italiana per il re, che sarebbero stati decisivi per la collezione unica del successivo Museo del Prado di Madrid. Durante il suo ultimo viaggio in Italia, eseguì alcuni dei suoi ritratti più famosi, tra cui il suo servitore Juan de Pareja e Papa Innocenzo X, oltre alla Venere nuda allo specchio. Velázquez lavorò continuamente per migliorare la sua posizione formale a corte, insieme al suo lavoro di pittore del re. La sua carriera di successo si concluse infine con la carica di Capo di Corte al Castello, che gli diede l'opportunità di essere nominato Cavaliere dell'Ordine di Santiago nel 1659, su raccomandazione del Re. Nel 1660 Velázquez fu incaricato della cerimonia nuziale quando Maria Teresa sposò Luigi XIV di Francia. Poco dopo la cerimonia, stremato da questo impegnativo compito, fu colpito da una febbre alta e morì dopo alcuni giorni di malattia.

Lavoro

Velázquez sviluppò presto uno stile pittorico realistico che differiva dalla rappresentazione idealizzata del mondo del Rinascimento e del Manierismo. Questo, insieme all'uso di superfici semplificate, pennellate dissolte e una comprensione altamente sviluppata della luce e della spazialità, lo ha reso un modello per le generazioni successive di artisti, come il suo connazionale Francisco Goya e i realisti e impressionisti francesi del XIX secolo come Gustave Courbet e Édouard Manet. La sua opera più famosa, il ritratto di gruppo Las Meninas (1656), è considerata da molti una delle composizioni di figure più compiute e complesse dell'arte occidentale, di tutti i tempi. Il filosofo francese Michel Foucault ha dedicato un intero capitolo a questa immagine nel suo libro Ordene og Tingene (1966). Lì afferma che Las Meninas significava un cambio di paradigma (o una nuova episteme nella terminologia di Foucault) nell'arte occidentale, poiché tenta di rendere lo spettatore il protagonista dell'immagine. Famosi artisti del 20° secolo come Picasso, Salvador Dalí e Francis Bacon hanno realizzato le proprie versioni dei quadri di Velázquez.

Lavori centrali

I dardi ubriachi (1628) Fucina di Vulcano (1630) La capitolazione di Breda (1635) Il ritratto di papa Innocenzo X (1650) Venere allo Specchio (1650) Las Meninas (1656) Spinnerskene o favola di Aracne (1657)

Riferimenti

Collegamenti esterni

(it) Diego Velázquez - categoria di immagini, video o suoni su Commons (it) Diego Velázquez - galleria di immagini, video o audio su Commons Galleria web Articolo su Velázquez da The Guardian