Curiosità

Article

August 16, 2022

Curiosity è un rover alimentato a radioisotopi e parte della missione Mars Science Laboratory (MSL) della NASA, il cui obiettivo era portare Curiosity in sicurezza sulla superficie marziana. Curiosity è il quarto rover senza pilota che la NASA ha inviato su Marte. Curiosity dispone di strumenti scientifici molto più avanzati rispetto ai precedenti rover, e avrà quindi l'opportunità di effettuare misurazioni molto più interessanti della geologia e del clima del pianeta. Curiosity è stato lanciato da Cape Canaveral il 26 novembre 2011 a bordo della navicella spaziale MSL ed è atterrato sulla pianura di Aeolis Palus nel cratere Gale su Marte il 6 agosto 2012.

Panoramica

Curiosity è circa cinque volte più pesante dei precedenti rover Spirit e Opportunity e trasporta dieci volte più strumenti scientifici in massa. Il rover è alimentato da un generatore di radioisotopi alimentato da 4,8 kg di ossido di plutonio (IV). All'inizio, il generatore produrrà 125 We. La produzione diminuirà nel tempo man mano che il carburante decade, ma anche dopo 14 anni produrrà 100 We, ed è probabile che altri componenti si guastino prima di quel momento. Si prevede che il rover durerà per almeno un anno marziano (687 giorni sulla Terra) e che durante questo periodo esaminerà un'area di 5 per 20 km. La temperatura nell'area in cui opera il rover varia tra -127 °C e 30 °C. Molti componenti e strumenti non possono funzionare in un intervallo di temperatura così ampio, quindi il rover ha molte soluzioni per regolare la temperatura. Tra l'altro è dotato di un circuito liquido chiuso lungo 60 metri che distribuisce il calore tra i vari componenti, e questo può raccogliere il calore residuo dal generatore di radioisotopi.

Strumenti e analisi

Curiosity utilizza una telecamera ad alta risoluzione (chiamata "MastCam") per cercare formazioni che sembrano interessanti da studiare ulteriormente. Quando la fotocamera trova una superficie potenzialmente interessante, viene utilizzato un laser a infrarossi per vaporizzare una piccola parte di essa, abbastanza da poter registrare uno spettro di emissione atomica per determinare quali elementi sono presenti (questo strumento è chiamato "ChemCam"). Se la firma sembra interessante, il lungo braccio del rover farà oscillare un microscopio (MAHLI) e uno spettroscopio a raggi X (APXS) in posizione per scoprire di più sul tipo di roccia che potrebbe essere. Curiosity ha anche un piccolo trapano, che può consegnare un campione di polvere a due stazioni di analisi all'interno del rover: CheMin e SAM. In CheMin, una diffrazione di polvere di raggi X e uno strumento di fluorescenza a raggi X possono aiutare a identificare minerali e rocce, mentre in SAM c'è uno spettrometro di massa, un gascromatografo e uno spettrometro laser per cercare composti organici, tra le altre cose.

Galleria

Riferimenti