Codice penale (Paesi Bassi)

Article

August 13, 2022

Il codice penale olandese (spesso abbreviato nella giurisprudenza in Sr o WvSr) insieme al codice di procedura penale costituisce la base del diritto penale olandese. Inoltre, ci sono reati e violazioni in leggi speciali, come la legge sulla circolazione stradale del 1994, la legge sull'oppio, la legge sulle armi e le munizioni, la legge sui reati economici e la legge sulle condizioni di lavoro. Per le isole BES esiste il codice penale BES.

Storia

Il primo codice penale nei Paesi Bassi fu il codice penale per il Regno d'Olanda, applicato dal 1809 al 1811. Nel 1811, dopo la sua annessione all'impero francese nel 1810, fu sostituito dal nuovo codice penale francese del 1810. 1813 questo codice rimase in vigore, con alcune modifiche. Il decreto Geesel e Worg ha reintrodotto le punizioni olandesi, come la fustigazione e l'impiccagione. La prima versione dell'attuale codice penale è stata adottata nel 1881 e, dopo essere stata modificata solo nel 1886, è stata introdotta in quell'anno.

Processo penale

Il codice penale non descrive le modalità di svolgimento del procedimento penale. Questo è descritto nel codice di procedura penale. Dal 1 maggio 1984 sono state introdotte categorie di sanzioni

Disposizione

Il codice penale si compone di tre libri: Disposizioni generali Crimini Violazioni La distinzione tra reato e reato non è enunciata separatamente, risulta dalla classificazione. Una multa di prima categoria si applica solo per le violazioni. L'ulteriore divisione è in titoli (in numeri romani, ogni libro inizia sempre con I) e, solo per il titolo IIA del libro 1, sezioni. Gli articoli sono numerati consecutivamente.

Disposizioni generali

Il libro delle Disposizioni generali determina le materie che si applicano ai reati e ai reati, come i tipi di pene comminabili, i casi di riduzione e aumento della pena, ecc. Le violazioni sono generalmente meno gravi dei reati, ma le violazioni più gravi comportano una sanzione più elevata rispetto ai reati minori (vedi sanzioni di seguito). Il principio di base è che l'autore di un reato può essere punito. Tuttavia, ci sono due eccezioni a questo: nel caso in cui l'autore non possa essere ritenuto responsabile, può essere assolto e invece imposto un provvedimento (come TBS), mentre ci sono anche casi in cui l'autore è ritenuto colpevole, ma tuttavia non essere punito. Alcune parti sono ad esempio: Titolo I. Ambito di applicazione del diritto penale L'articolo 1 contiene il principio di legalità. L'articolo 2 prevede che il diritto penale olandese (l'insieme delle leggi penali) si applica a chiunque commetta un reato nei Paesi Bassi. L'articolo 7 prevede, tra l'altro, che il diritto penale olandese si applica anche ai cittadini olandesi che commettono un reato al di fuori dei Paesi Bassi che è considerato un reato dal diritto penale olandese e che è punibile anche dalla legge del paese in cui è stato commesso (principio della doppia incriminazione). Se queste disposizioni non si applicano, a volte è ancora possibile applicare il diritto penale olandese, che varia a seconda del reato penale. Titolo II. Punire L'articolo 9, lettera a), prevede che le sanzioni principali siano la reclusione, la detenzione, il servizio civile e l'ammenda. Articolo 15: Liberatoria condizionale. Articolo 23: sanzioni, categorie. Titolo IIA. Le misure Primo reparto. Ritiro dalla circolazione, privazione del vantaggio illecitamente ottenuto e indennizzo Secondo reparto. Collocamento in un ospedale psichiatrico e collocamento Terzo Dipartimento. Collocamento in un istituto per delinquenti sistematici Quarta Sezione. Imposizione di una misura restrittiva della libertà Titolo IV. Tentativo e preparazione L'articolo 46 riguarda la preparazione penale e l'articolo 46 ter il ritiro volontario. Ti