Penn Central

Article

August 15, 2022

La Penn Central (reporting mark PC) è un'ex compagnia ferroviaria nel nord-est degli Stati Uniti. La società è stata il risultato di una fusione tra tre grandi compagnie ferroviarie. La Penn Central ha servito il traffico merci e passeggeri dal 1968 al 1976 in un'area che si estende da Boston a Washington e da New York a Chicago.

Verso la fusione

Le ferrovie della Pennsylvania Railroad (PRR) e della New York Central (NYC) hanno dovuto affrontare gravi problemi negli anni '60. Il trasporto di passeggeri e merci ha risentito notevolmente della concorrenza rispettivamente dell'aviazione e degli autocarri. I servizi passeggeri esercitano una pressione sempre maggiore sul budget e alla fine hanno provocato perdite. Il governo aveva una forte funzione di regolamentazione e determinava anche le tariffe di trasporto, rendendo difficile competere bene con gli altri modi di trasporto. Inoltre, il PRR aveva investito poco nell'ammodernamento delle proprie infrastrutture; il denaro è stato investito principalmente in filiali non ferroviarie e nel pagamento di dividendi agli azionisti. La società alla fine viveva principalmente del reddito delle sue sussidiarie e dei dividendi di Norfolk & Western, una compagnia ferroviaria di cui la PRR aveva azioni. La New York aveva investito nella modernizzazione dei cantieri e nella costruzione del controllo centralizzato del traffico, una forma di controllo centrale del traffico. Di conseguenza, la società è stata in grado di lavorare in modo più efficiente ed economico e migliaia di dipendenti sono stati licenziati. Nonostante ciò, è stato realizzato poco profitto. Entrambe le società vedevano in una fusione l'unica soluzione per superare i problemi. Tuttavia, ciò non è stato senza lotta e sono state necessarie concessioni per ottenere l'approvazione della fusione dal governo. Ad esempio, c'era una garanzia di lavoro per i dipendenti di entrambe le società e la fallita New York, New Haven e Hartford Railroad (New Haven) doveva essere inclusa nella nuova società. Il 1 febbraio 1968, PRR e New York si fusero per formare la Penn Central; il 1 gennaio 1969 fu aggiunto il New Haven.

Fallimento

Ci sono stati problemi dal primo giorno della fusione. Le compagnie ferroviarie occidentali, come richiesto, non consegnavano i vagoni per PRR e New York separatamente, ma spedivano i vagoni alla "Penn Central": i cantieri di PRR e New York dovevano processare i vagoni l'uno dell'altro, ma logisticamente erano ancora lì. . Inoltre - a causa della mancanza di accordi con i sindacati - il personale di entrambi i soci della fusione non era ancora autorizzato a circolare sulle tracce dell'altro. C'erano anche troppo pochi buoni collegamenti tra le due reti ferroviarie per poter scambiare apparecchiature in modo efficiente. C'erano anche problemi con i vari sistemi informatici. Infine, ci sono state frizioni tra il PPR e il personale di New York, che non hanno promosso la cooperazione. Uno dei principali vantaggi della fusione avrebbe dovuto essere l'eliminazione delle rotte parallele e dei cantieri doppi. Tuttavia, poiché la Penn Central non disponeva di risorse finanziarie, era quasi impossibile apportare le modifiche desiderate all'infrastruttura. Inoltre, l'infrastruttura era in pessime condizioni e ciò è solo peggiorato, con conseguenti limiti di velocità e deragliamenti. C'era anche una carenza di locomotive (ben tenute). A causa della garanzia del lavoro per i dipendenti dei soci della fusione, non è stato possibile tagliare la forza lavoro. C'era un'eccedenza di personale e poiché i salari sono aumentati notevolmente, ciò ha comportato ancora più spese per l'azienda. La società è stata tenuta a galla con denaro preso in prestito. I profitti delle filiali (incluso Six Flags) sono andati in dividendi. Nel 1970, l'azienda stava perdendo mezzo milione di dollari al giorno e aveva accumulato un debito di un miliardo e mezzo di dollari. Il 21 giugno, Penn Central ha dichiarato bancarotta, il più grande fallimento fino ad oggi nella storia degli Stati Uniti.

La fine della Penn Central

del viaggiatore