Olimpo Mons

Article

June 30, 2022

L'Olympus Mons è un vulcano spento su Marte. È il vulcano più grande conosciuto nel sistema solare, che sorge a circa 25 km sopra la pianura circostante. Ha un diametro di base di 624 km ed è circondato da una ripida scogliera alta 6 km. Oltre ad essere alto, Olympus Mons è anche particolarmente ampio, ovvero circa 550 chilometri.

Origine

Si ritiene che l'Olympus Mons si sia formato in modo simile alle Hawaii. È un vulcano a scudo, in cui il materiale arriva molto in profondità dal pianeta alla superficie e quindi forma la terra. Il fatto che i vulcani siano diventati così grandi e non siano affondati significa che Marte si era già raffreddato abbastanza da avere una litosfera in grado di supportare una massa così grande. Il vulcano più grande della Terra è il Mauna Kea alle Hawaii, alto 10 chilometri dal fondo del mare e largo 250 chilometri. Rispetto al resto della superficie marziana, Olympus Mons è molto giovane, ha solo circa 165 milioni di anni. Ciò corrisponde all'età dei meteoriti Shergottite da Marte.

Caldera

La sommità del vulcano è formata da una caldera larga 85 x 60 chilometri. Questo è costituito da 6 crateri sovrapposti ed è profondo 3 chilometri nel punto più basso. Il vulcano è circondato da un'area nota come Olympus Mons aureole (dal latino cerchio di luce). È costituito da gigantesche creste e blocchi che si estendono fino a 1000 chilometri dal piede. Questo paesaggio mostra segni di una dinamica crosta marziana e attività glaciale. Ci sono ancora molte domande senza risposta su questo tipo di terreno.

Osservazioni

Il vulcano era già stato osservato dalla Terra attraverso i telescopi nel 19° secolo. Il vulcano era inizialmente chiamato Nix Olympica ("neve olimpica"). La navicella spaziale statunitense Mariner 9, in orbita attorno a Marte, ha fotografato il vulcano nel 1972.

Altri vulcani

Marte ha vulcani ancora più grandi. La maggior parte si trova nel Tharsis Ridge, come Olympus Mons, ma anche in Elysium Planitia.

Collegamenti esterni

Olympus Mons su Google Mars Posizione con la NASA World Wind[link morto]