Paesi Bassi

Article

August 10, 2022

I Paesi Bassi sono uno dei paesi all'interno del Regno dei Paesi Bassi. I Paesi Bassi si trovano per la maggior parte nell'Europa nordoccidentale, sul Mare del Nord. Oltre alla parte europea, ci sono i tre comuni speciali nel Mar dei Caraibi, conosciuti anche come Paesi Bassi caraibici. I Paesi Bassi europei confinano a sud con il Belgio, a est con la Germania ea ovest ea nord con il mare. La capitale dei Paesi Bassi è Amsterdam, la sede del governo è L'Aia. I Paesi Bassi hanno una popolazione di 17.474.693 (1 gennaio 2021) e con una superficie di 41.543 km² una densità abitativa di quasi 420 abitanti/km². Ciò rende i Paesi Bassi il quinto paese più popoloso del mondo; escludendo le piccole città-stato di Monaco, Città del Vaticano e San Marino, i Paesi Bassi sono il secondo Paese più popoloso d'Europa dopo Malta. Oltre il 19% della superficie è costituito da acqua e gran parte del territorio e della popolazione si trova sotto il livello del mare. Il terreno è protetto dall'acqua per mezzo di un sistema di dighe e acquedotti. I polder sono stati creati attraverso la bonifica dei terreni. Amministrativamente il Paese è diviso in dodici province e circa 350 comuni. I Paesi Bassi divennero indipendenti durante la Guerra degli ottant'anni (1568-1648), in cui i Paesi Bassi settentrionali e meridionali si ribellarono contro il dominio spagnolo. Nel 1579 i Paesi Bassi settentrionali formarono l'Unione di Utrecht, creando una nuova entità politica. Con l'Atto di Verlatinghe del 1581, le province di quell'unione, Stad en Lande (Groningen), Friesland, Overijssel, Gelderland, Utrecht, Olanda, Zelanda, proclamarono l'indipendenza della Repubblica dei Sette Paesi Bassi Uniti. Fu riconosciuto a livello internazionale dal 1609 all'inizio della tregua dei dodici anni e anche dalla Spagna dopo la pace di Münster (1648). Dall'era francese (1795-1813) i Paesi Bassi si sono sviluppati in uno stato nazionale. Nel 1815, il monarca olandese regnò anche sull'attuale Belgio e Lussemburgo, nonché su un certo numero di territori d'oltremare (Indie orientali olandesi, Suriname e Antille olandesi). Tuttavia, il Belgio divenne indipendente dopo la rivoluzione belga nel 1830 e il Lussemburgo si staccò dalla corona olandese nel 1890. La decolonizzazione ha anche posto fine alle colonie olandesi nel XX secolo. Oltre ai tre comuni speciali dei Caraibi, anche i paesi Aruba, Curaçao e Sint Maarten mantengono stretti legami con i Paesi Bassi e insieme formano il Regno dei Paesi Bassi dal 2010. Politicamente, dalla riforma costituzionale del 1848, i Paesi Bassi sono stati una democrazia parlamentare con una monarchia costituzionale, una forma di governo in cui il potere è condiviso secondo le regole tra il re o la regina, i ministri compreso il primo ministro e le due camere del parlamento. I Paesi Bassi sono stati cofondatori, tra gli altri, dell'Unione Europea, del G-10, della NATO, dell'Organizzazione mondiale del commercio e dell'OCSE. Forma il Benelux con Belgio e Lussemburgo. L'Aia svolge un importante ruolo internazionale in campo giuridico, in quanto sede di quattro tribunali internazionali e di Europol. Nel 2009, i Paesi Bassi erano uno dei paesi più sviluppati come settima economia mondiale per PIL pro capite. Ha occupato il quarto posto nell'indice di sviluppo umano nel 2013. L'economia olandese si basa principalmente su un settore agricolo e orticolo molto sviluppato, sul settore dei servizi e sul commercio internazionale, in particolare sul transito di merci verso la Germania.

Nome

Nell'alto Medioevo, le regioni olandesi non formavano ancora un'unità. In epoca borgognona, i Paesi Bassi collettivi erano indicati come les pays de par deça, le terre di quaggiù, dal punto di vista del signore, poi del duca di Borgogna, che di solito risiedeva nelle Fiandre o nel Brabante. Questo non significava molto di più di questi paesi qui, proprio intorno a noi. Questo è in contrasto con les pays de par delà, de la