Napoleone III

Article

June 30, 2022

Karel Lodewijk Napoleone Bonaparte (francese: Charles-Louis-Napoléon Bonaparte; Parigi, 20 aprile 1808 – Chislehurst, 9 gennaio 1873 vicino a Londra) fu presidente della Repubblica francese dal 1848 al 1852 e come Napoleone III imperatore di Francia dal 1852 al 1870. Lodewijk Napoleone, come veniva anche chiamato, era un nipote (nipote) di Napoleone I.

Biografia

Giovani e primi anni

Lodewijk Napoleon nacque a Parigi nel 1808 come figlio di Lodewijk Napoleon Bonaparte, re d'Olanda e di sua moglie Hortense de Beauharnais, figlia di Josephine de Beauharnais. Aveva due fratelli maggiori, Napoleon Karel (1802, morto prima della nascita di Lodewijk Napoleon) e Napoleon Lodewijk (1804). Il matrimonio dei suoi genitori è stato infelice. Dal 1807 vivevano separatamente. Lodewijk Napoleon è stato concepito durante un momento di riavvicinamento, ma poco dopo la spaccatura tra i genitori è stata definitiva. Il re Luigi Napoleone non era presente alla nascita e al battesimo del figlio più giovane.Il giovane Luigi Napoleone trascorse parte della sua infanzia in Inghilterra, ma tornò presto in Francia. Nell'ottobre 1836, Luigi Napoleone apparve davanti a una caserma a Strasburgo, dove proclamò che avrebbe deposto il re Luigi Filippo. Fu arrestato, processato ma assolto dalla corte marziale, dopo di che fu mandato via con 15.000 franchi. Partì di nuovo per l'Inghilterra. Dopo un secondo tentativo di colpo di stato nell'agosto del 1840 a Boulogne, dove fu subito arrestato dopo uno sbarco con 65 soldati, Luigi Napoleone fu imprigionato nella fortezza di Ham. Durante la sua prigionia, ha continuato a scrivere opuscoli sui suoi diritti al trono. Durante questo periodo nacquero i suoi primi figli naturali, Eugène e Alexandre Bure. La loro madre era Eleonore Vergeot. Suo zio Giuseppe Bonaparte morì nel luglio 1844, e pochi mesi dopo morì suo padre, facendo di lui il legittimo erede al trono agli occhi dei bonapartisti.

Presidente

Non si candidò alle elezioni parlamentari dell'aprile 1848, ma furono eletti tre membri della famiglia Bonaparte, Jérôme Bonaparte, Pierre Napoléon Bonaparte e Lucien Murat. Il nome Bonaparte era ancora un fattore politico. L'anno della rivoluzione del 1848 portò la Rivoluzione di febbraio in Francia, in cui terminò la monarchia di luglio di Luigi Filippo, nata dalla rivoluzione di luglio del 1830. Seguì un periodo turbolento, con diversi cambi di potenza in un breve periodo di tempo. Infine, a novembre, dopo diverse elezioni, Luigi Napoleone è stato definitivamente eletto membro del parlamento nell'Assemblée Nationale. In ottobre, un altro emendamento è stato presentato da un repubblicano che non voleva che i membri della famiglia imperiale diventassero membri del parlamento. Si è ritorto contro; gli articoli di legge che escludevano questa possibilità sono stati cancellati. Dopo l'elezione di Napoleone, fu fatta una nuova costituzione (non specialmente per Napoleone, ma in connessione con il nuovo sistema statale) e un mese dopo seguirono le elezioni presidenziali. Napoleone vinse in modo convincente, in parte a causa del suo nome, e l'impopolarità del suo più grande avversario, il generale Cavaignac, e Louis Napoleon divenne il primo presidente francese eletto dal popolo. Un'importante campagna durante la presidenza di Napoleone fu diretta contro il combattente dell'unità italiana Giuseppe Mazzini, che governava Roma, dove nel febbraio 1849 era stata fondata la Repubblica Romana. Su richiesta di papa Pio IX, Napoleone inviò un corpo di spedizione di 9.000 uomini, che Mazzini e compagni riuscirono a scacciare nel luglio 1849. Successivamente, Napoleone avrebbe cambiato idea e si sarebbe schierato con i combattenti dell'unità.

Imperatore

Nel 1851, Luigi Napoleone propose al parlamento di modificare la costituzione in modo che il presidente potesse candidarsi alla rielezione. Sentiva che il mandato di quattro anni era troppo breve per completare il suo intero programma. Il parlamento, che