Lichene

Article

June 30, 2022

Un lichene (detto anche lichene) è un fungo che vive in simbiosi mutualistica con un'alga o con un'alga azzurra, o raramente con entrambe. La componente fungina appartiene solitamente agli Ascomiceti, solo raramente ai Basidiomiceti. Insieme hanno una struttura morfologica ben definita e formano un'unità fisiologica. Il fungo o micobionte è il principale partner simbiotico e di solito può formare organi riproduttivi. Il micobionte determina quindi il nome botanico e la classificazione sistematica del lichene. L'alga o ficobionte è un rappresentante unicellulare delle alghe verdi o delle alghe blu. I simbionti a volte sono così strettamente collegati che non possono sopravvivere l'uno senza l'altro. Il ficobionte, l'alga verde o alga blu, utilizza la fotosintesi per estrarre energia dalla luce solare e usarla per formare alcoli zuccherini, di cui si nutre il fungo. A sua volta, il micobionte, il fungo, assicura che le alghe possano assorbire acqua e minerali. Il fungo offre anche protezione, ad esempio contro i danni o l'eccessiva esposizione al sole.

Simbiosi

Un lichene è una simbiosi mutualistica di un fungo e un'alga, con entrambi gli organismi che beneficiano dell'interazione. Il fungo, che determina la forma generale del lichene, circonda le alghe. Il fungo può creare questa forma generale solo in simbiosi. Le alghe incorporate nel tessuto fungino si occupano della fotosintesi: producono carboidrati da composti inorganici sotto l'influenza della luce solare. Al posto dello zucchero normalmente prodotto dalle piante, le alghe producono speciali alcoli zuccherini (polioli) utilizzati dal fungo. Anche le alghe beneficiano del fungo. Il fungo trattiene l'acqua, che proviene dall'aria (pioggia e nebbia), in modo che le alghe possano utilizzarla per la fotosintesi. Il fungo secerne acidi, che aiutano le alghe ad assorbire i minerali da un substrato minerale. Il fungo giace sopra le alghe e quindi offre protezione contro l'intensa luce solare. Alcuni funghi sono velenosi e quindi proteggono le alghe dai danni.

Stile di vita

I licheni sono funghi con una fisiologia nutrizionale specifica: la simbiosi. Sono l'esempio da manuale di simbiosi (mutualistica): sono il risultato della stretta coesistenza di due diversi tipi di organismi: un fungo (il "micobionte") e un'alga verde e/o un'alga azzurra (il "ficobionte "). Questi sono spesso così fortemente legati che non hanno alcuna possibilità di sopravvivenza al di fuori della partnership, ma è plausibile per molte alghe verdi che possano sopravvivere anche in modo indipendente. Molti licheni crescono molto lentamente (a volte non più di 0,1 mm all'anno) e come pioniere crescono quindi principalmente dove non possono essere spostati dalle piante da seme. Ad esempio, si trovano spesso su corteccia o su roccia nuda come lapidi, tegole e muri, su cui possono vivere, e talvolta anche penetrare, a differenza delle piante. I licheni possono sopravvivere con pochi nutrienti e spesso li ottengono dalla pioggia e dalla polvere nell'aria. In caso di disidratazione possono anche rimanere in una fase di riposo per lungo tempo, a volte anni, e tornare fisiologicamente attivi dopo l'aggiunta di acqua. Ecco perché i licheni sono una componente importante della vita nelle regioni polari e in alta montagna, dove l'acqua è presente solo per la maggior parte del tempo in uno stato ghiacciato (e quindi inutilizzabile). I licheni sono una parte importante della tundra e della flora antartica. Un esempio nell'Artico è il muschio di renna, che è l'alimento principale delle renne per gran parte dell'anno in Lapponia. Inoltre, i licheni sono tra i pochi "organismi" in grado di resistere a una permanenza di due settimane nel vuoto e alle fortissime radiazioni UV dell'universo. Molti licheni si riproducono principalmente asessualmente in polvere