Regno d'Olanda

Article

June 30, 2022

Il Regno d'Olanda (allora ortografia: Koningrijk Holland) era il nome ufficiale dei Paesi Bassi tra il 1806 e il 1810. Era uno stato cliente del Primo Impero francese di Napoleone Bonaparte. Napoleone nominò il suo terzo fratello, Lodewijk Napoleon Bonaparte, re d'Olanda.

Storia

Il regno è stato istituito per controllare meglio l'ex Repubblica Batava. Qualcosa di simile accadde anche a Napoli e in Spagna, dove Napoleone nominò re suo fratello maggiore Giuseppe. Dopo una richiesta orchestrata dell'Aia, il regno fu istituito il 5 giugno 1806, con Luigi Napoleone come re. Il nome del dipartimento principale, l'Olanda, era ora dato all'intero paese. Nella quarta guerra di coalizione, la Frisia orientale prussiana e il Jeverland russo furono conquistati dalle truppe francesi e olandesi. Nel 1807 le due aree furono fuse nel nuovo dipartimento della Frisia orientale, che divenne parte del Regno d'Olanda. Con decreto imperiale, Vlissingen fu posta sotto il dominio francese nel dicembre 1807. Re Luigi non è stato all'altezza delle aspettative di Napoleone. Sebbene Napoleone avesse esortato suo fratello a rimanere francese, Lodewijk Napoleon si presentò come un re molto "olandese". Cercò di servire gli interessi olandesi invece di quelli di suo fratello e di ridurre l'esercito invece di aumentarlo, come voleva suo fratello. Attuò con grande riluttanza misure francesi avverse come la coscrizione e il sistema continentale. I tentativi di Lodewijk di propiziare la popolazione olandese, tuttavia, non trovarono favore agli occhi di suo fratello. Napoleone era insoddisfatto della performance di Luigi Napoleone come re d'Olanda. Ad esempio, l'Ordine dell'Unione, istituito da Luigi Napoleone, non poteva essere indossato nelle vicinanze dell'imperatore. Nell'inverno del 1809 si avvicinò la fine del regno. Un'invasione inglese ebbe luogo su Walcheren. Sebbene questo sia stato respinto dalle forze francesi e olandesi, ha ulteriormente danneggiato la posizione di Luigi come monarca. Napoleone sentiva che la resistenza era iniziata troppo lentamente. Nel dicembre 1809 Walcheren fu posto sotto l'amministrazione francese. Il 16 marzo 1810 l'area a sud del Waal e del Merwede fu annessa alla Francia e pochi mesi dopo la restante parte del regno. Nella speranza di preservare l'indipendenza olandese, Lodewijk abdicò. Gli successe formalmente il 1 ° luglio il suo giovane figlio Napoleon Lodewijk, come re Luigi II. Tuttavia, Napoleone ignorò questa decisione e incorporò i resti del regno d'Olanda nel Primo Impero francese con decreto del 9 luglio 1810. Il regno fu sciolto.

Divisione amministrativa

Dopo l'istituzione del Regno d'Olanda nel 1806, la divisione dipartimentale fu ristabilita con legge del 13 aprile 1807. Il cambiamento più importante rispetto alla divisione durante il Commonwealth bataviano fu la divisione del dipartimento dell'Olanda nei dipartimenti di Amstelland e Maasland e la divisione del nuovo dipartimento di Drenthe dal dipartimento di Overijssel. Il dipartimento del Brabante Bataviano è stato ribattezzato dipartimento del Brabante e il dipartimento della città e del paese di Groningen in dipartimento di Groningen. È stato anche stabilito che la Mosa avrebbe formato il confine settentrionale del Brabante. Nel luglio 1807 fu aggiunto il dipartimento della Frisia orientale, portando a undici il numero finale di dipartimenti.

Elenco dei dipartimenti

Dipartimento di Amstelland dipartimento del Brabante dipartimento Drenthe dipartimento della Frisia Dipartimento di Gheldria dipartimento di Groninga Dipartimento di Maasland dipartimento dell'Overijssel dipartimento di Utrecht Dipartimento della Zelanda Dipartimento della Frisia orientale

Eredità

Con l'introduzione del Regno d'Olanda, il Commonwealth bataviano terminò. Lodewijk trasferì la capitale dei Paesi Bassi nel 1808