Capitale

Article

August 11, 2022

Una capitale è una città che gode di uno status politico primario in un paese, stato, provincia o altra entità amministrativa. La posizione di capitale è spesso stabilita legalmente, a volte in un testo costituzionale. Solitamente l'amministrazione della zona ha sede nel capoluogo. Un termine correlato, ma meno specifico, è capo. Per estensione, questo termine può essere utilizzato anche per il centro città di un comune o di una regione. Una città può essere la capitale di più unità amministrative; Bruxelles è la capitale del Belgio, della Comunità fiamminga e della Comunità francese. Il termine capitale è usato anche informalmente per indicare una caratteristica specifica o una posizione privilegiata di una città in termini istituzionali, geografici o tematici. Ad esempio, Bruxelles viene spesso definita la capitale d'Europa e Amsterdam è talvolta considerata la capitale della cannabis. Altri esempi sono Enschede come capitale del Twente, Gouda come capitale del formaggio o Parigi come capitale dell'amore.

Scelta per un capitale

Solitamente viene scelta come capitale la città principale di una zona, che spesso è anche la città con il maggior numero di abitanti e la maggiore economia. Nel tempo, altre città potrebbero in alcuni punti prendere il sopravvento sulla capitale. A volte una capitale è anche una città di primati: una città sproporzionatamente più grande delle altre città di un paese. Ad esempio, in alcuni paesi, come Cuba e Messico, quasi un terzo della popolazione vive nell'agglomerato metropolitano. Tuttavia, potrebbero esserci ragioni per non designare la città più grande come capitale. Ciò può coinvolgere città appositamente pianificate. La capitale moderna non è sempre esistita: nell'Europa occidentale medievale erano comuni le regalità itineranti, con il monarca che soggiornava periodicamente in luoghi diversi.

Scelte politiche

In un paese diviso con diversi gruppi di popolazione, a volte una città "neutra", che non è dominata da un particolare gruppo di popolazione, viene designata come capitale per non offendere le minoranze. Un esempio è Abuja in Nigeria, che ha dovuto sostituire come capitale la ben più importante Lagos perché situata in una zona centrale e demograficamente mista. In uno stato federale, si può scegliere di scegliere una capitale che non si trova in uno stato particolare per non favorire nessuno stato. Un esempio è Washington DC negli Stati Uniti, che si trova nel Distretto di Columbia appositamente creato e non in nessuno stato.

Scelte economiche e progettuali

La capitale di un paese può essere spostata in un'area meno popolata per stimolare la periferia arretrata del paese; in Brasile, ad esempio, la città di Brasilia è stata costruita nell'entroterra per sostituire la città costiera di Rio de Janeiro come capitale, in modo che la popolazione si trasferisse nell'entroterra. Se una capitale diventa o rischia di sovraffollarsi, un altro luogo può essere proclamato capitale nella speranza di creare un nuovo centro economico che possa assorbire la sovrappopolazione della vecchia capitale.

Scelte storiche, culturali e personali

Una capitale può essere scelta anche per ragioni storiche; per esempio, l'Atene, in gran parte distrutta e poco abitata, fu scelta come capitale della Grecia nel 1832 per ripristinare la gloria dell'antico impero greco. Le ragioni culturali giocano talvolta un ruolo nella scelta di una capitale; per esempio, lo zar Pietro I di Russia trasferì il suo governo da Mosca a San Pietroburgo per dare all'impero russo un orientamento occidentale. A causa di questo legame con la casa dello zar espulso, i comunisti riportarono la capitale a Mosca. Nel caso eccezionale della Costa d'Avorio, nel 1983 la capitale è stata trasferita per interessi personali a Yamoussoukro, luogo di nascita dell'allora presidente e fino ad allora un villaggio relativamente poco importante. Tuttavia, la maggior parte delle regole lo sono