Amtrak

Article

June 30, 2022

La National Railroad Passenger Corporation, che opera come Amtrak (marchio di segnalazione AMTK), è una ferrovia passeggeri finanziata con fondi pubblici negli Stati Uniti. Amtrak (parola mista per America con binario) è stata avviata nel 1971 per fornire un servizio passeggeri interurbano nazionale. Amtrak ora gestisce più di 300 treni al giorno su circa 34.000 km di binari. Nell'anno fiscale 2015, Amtrak ha servito circa 30,8 milioni di passeggeri e ha registrato un fatturato di 2,2 miliardi di dollari.

Storia

Storia

Dalla metà del XIX secolo fino al 1920 circa, quasi tutti gli americani che viaggiavano tra le città viaggiavano in treno. Sia le linee ferroviarie che i treni erano di proprietà e gestiti da società private. Nel 1929 c'erano circa 65.000 carrozze ferroviarie negli Stati Uniti. Dopo il 1920, la popolarità dei treni passeggeri è diminuita a causa dell'aumento delle autostrade automobilistiche e nazionali, nonché di alternative come gli autobus a lunga percorrenza Greyhound Lines. Sebbene le compagnie ferroviarie abbiano cercato di offrire nuovi servizi e maggiore comfort, il traffico ferroviario di passeggeri ha continuato a diminuire. Le cose andarono altrettanto meglio durante la seconda guerra mondiale, ma subito dopo andarono in rovina. Nel 1965 c'erano solo 10.000 carrozze passeggeri in uso, percorrendo circa 120.000 km di binari, un'altra grande diminuzione. Inoltre, le compagnie ferroviarie hanno registrato perdite crescenti. Alla fine degli anni '60, la fine dei treni passeggeri negli Stati Uniti sembrava imminente. Dopo le richieste di cessazione dei servizi, sono arrivate le dichiarazioni di fallimento.

Creazione

Tuttavia, nel 1970 è intervenuto il governo federale. Il Congresso approvò il Rail Passenger Service Act e il presidente Richard Nixon lo firmò. I sostenitori della legge, guidati dalla National Association of Railroad Passengers (NARP), volevano che il governo fornisse sostegno finanziario per continuare il trasporto pubblico su rotaia. A tal fine, è stata creata la National Railroad Passenger Corporation (NRPC), un ente ibrido pubblico-privato che riceverà il denaro dei contribuenti e gestirà i treni passeggeri interurbani. In origine, l'NRPC si chiamava Railpax, ma alla fine fu scelto Amtrak. A Washington si pensava che l'"esperimento" non sarebbe durato a lungo. L'amministrazione Nixon vedeva l'Amtrak principalmente come un modo politicamente vantaggioso per dare un'ultima possibilità al traffico passeggeri, come desiderava il pubblico. Si aspettavano che Amtrak scomparisse silenziosamente mentre l'interesse pubblico sulla questione diminuiva. Allo stesso tempo, i sostenitori del sistema speravano che Amtrak si sarebbe presto resa finanziariamente autosufficiente. Nessuna delle due previsioni si è rivelata corretta: il sostegno all'Amtrak non è diminuito e l'indipendenza finanziaria si è rivelata irraggiungibile. Le allora ferrovie passeggeri potevano iscriversi ad Amtrak e quindi connettersi alla rete. Solo sei compagnie hanno scelto di non farlo, nessuna delle quali opera ancora oggi con treni passeggeri. Altri venti vettori idonei hanno scelto di unirsi ad Amtrak. Tali società hanno contribuito con le loro attrezzature, capitale e personale e in cambio hanno ricevuto il permesso di interrompere i loro treni passeggeri a basso profitto (che erano state obbligate a far funzionare fino a quel momento). L'Amtrak avrebbe poi assunto quei compiti da loro. L'Amtrak iniziò ufficialmente a far funzionare i treni il 1 maggio 1971.

Era dell'arcobaleno

Sono stati innanzitutto necessari una serie di adeguamenti e rinnovamenti per consolidare e migliorare i servizi delle ex ferrovie. In un primo momento, Amtrak ha continuato le linee delle prime compagnie aeree, anche se la metà dei servizi è stata presto abbandonata. Amtrak ha mantenuto solo 182 dei 364 collegamenti. Inoltre, alcune linee ferroviarie sono state convertite al trasporto merci