Almanacco

Article

August 13, 2022

Un almanacco è una pubblicazione annuale con informazioni ricorrenti in determinate aree, in parte organizzate secondo il calendario. Negli almanacchi generali, i dati astronomici possono essere combinati con dati come l'ora dell'alba, del tramonto, della luna piena, delle maree, nonché gli orari e gli orari di apertura delle agenzie governative, le festività, le tariffe postali e le previsioni del tempo. Tradizionalmente, fanno parte degli almanacchi anche altri elementi come considerazioni astrologiche, cronache, prosa o poesia per intrattenimento o semplicemente battute.

Storia

In molti luoghi sono stati pubblicati almanacchi fin dal XVI secolo. L'Enkhuizer Almanac è ​​in circolazione da più di quattro secoli. Nel 19° secolo, gli almanacchi conobbero un boom. Sono stati rilasciati alla porta e per strada. Ci sono anche molte serie di annuari specializzati, come gli almanacchi di studio e studenteschi, gli annuari letterari, l'Almanacco di Stato ufficiale superstite e gli almanacchi pubblicitari, di cui esistono molti esempi notevoli, soprattutto all'estero. Fino alla seconda guerra mondiale esistevano anche almanacchi di corte, almanacchi di organi amministrativi, diplomatici, almanacchi provinciali e almanacchi comunali. Poiché un almanacco è una carta stampata per tutti, del primo sono sopravvissute solo poche copie, così come pochi vecchi elenchi telefonici, per esempio. Uno dei più antichi conosciuti è l'almanacco di Deventer del 1595, che è stato trovato nel Behoudt Huys.

Etimologia

L'origine della parola è incerta. A volte è considerato di origine araba (spagnola), e quindi deriverebbe da al Manah la meridiana. Passò poi a significare 'calendario', prima nel senso di una successione di giorni, poi come una serie di giorni speciali, come i giorni dei santi, periodi più lunghi come le stagioni, e gli eventi annuali, come le fiere e gli associati ( informazioni meteorologiche) e divenne sempre più un'opera di riferimento. Tuttavia, in assenza di affinità con qualsiasi altra parola araba, c'è una teoria che gli arabi l'abbiano presa in prestito dalla parola tardogreca per "calendario", almenichakion, e che le sue radici derivino da un oscuro passato copto. La parte "uomo" in "al-man-ak" sarebbe correlata a "luna" o "mese".

Alcuni almanacchi

Almanach de Gotha, un registro della nobiltà Almanacco dell'ingegno e del gusto (1790-1817) Almanacco studentesco di Amsterdam (dal 1831) Almanacco di Deventer l'uva Enkhuizer Almanacco Almanacco degli studenti di Groninga Almanacco popolare di Groninga The People's Almanac, una serie in tre parti su un'ampia varietà di argomenti (1975-1979) degli autori americani David Wallechinsky e Irving Wallace Almanacco del povero Richard Almanacco olandese di Pyttersen Snoeck Almanacco di Stato Tonalamatl

Calcolatrici Almanacco

Dirck Rembrantsz van Nierop Pieter Rembrantsz van Nierop Regiomontano nostradamus Jan Albertsz van Dam Dirk Jansz van Dam Meindert Dirksz van Dam Jacob de Gelder Isaac Haringhuysen Adriano Metius Matthew van Nispen Lucas Jansz Sinck Andreas van Luchtenburg Hubertus de Clein Justin Bilthof

Mostre

1997 Una stretta di mano nel tempo, Biblioteca provinciale Leeuwarden, Museo storico Deventer e Prinsenhof Delft 1999 Con i tempi, Schielandshuis Rotterdam 2000 Time-bound: Almanacchi e calendari, Koninklijke Bibliotheek L'Aia

Letteratura

Jeroen Salman, Una stretta di mano nel tempo. L'Almanacco e la vita quotidiana nei Paesi Bassi, 1500-1700. Waanders, Zwolle, 1997. Jeroen Salman, Stampa popolare nell'età dell'oro. L'almanacco come lettura e merce. Walburg Press, Zutphen, 1999. HJ Eijssens, L'almanacco letterario come punto di riferimento della poesia olandese. Dimostrato al Nederlandsche Muzen-Almanak (1819-1840). Tesi di laurea Università di Amsterdam, Amsterdam 2016. ISBN 978-90-825660-0-0