1986 Giochi asiatici

Article

June 25, 2022

Dal 20 settembre al 5 ottobre 1986 si tennero a Seoul i decimi Giochi Asiatici. I Giochi Asiatici erano originariamente previsti per il 1970, ma a causa delle cattive condizioni finanziarie dovute alle provocazioni della Repubblica Democratica Popolare di Corea contro la Corea del Sud e a vari progetti di costruzione a seguito delle politiche del governo, i diritti di hosting hanno dovuto essere ceduti al paese ospitante , Thailandia, nel 1966. Due anni dopo, lo stadio e le strutture furono utilizzati principalmente per le Olimpiadi estive del 1988 a causa del suo forte carattere di palcoscenico di prova per il successo dell'hosting delle Olimpiadi estive del 1988. Judo, taekwondo, ciclismo femminile e tiro a segno femminile si sono svolti per la prima volta come sport ufficiali e le abilità sono state gareggiate in 27 sport. In questa competizione sono stati stabiliti 83 nuovi record asiatici e 3 record mondiali. Il numero di paesi partecipanti è stato il più grande nella storia dei Giochi Asiatici, con 4.839 partecipanti (1.419 ufficiali, 3.420 atleti) provenienti da 27 paesi su 36 membri del Consiglio olimpico asiatico.

Città di domanda per il collocamento

All'assemblea generale della Federazione dei Giochi Asiatici (AGF, predecessore dell'Asian Olympic Council (OCA)) tenutasi il 26 novembre 1981 a Nuova Delhi, India, Seoul, la Corea è stata scelta come città ospitante per i Giochi asiatici del 1986. Baghdad, Iraq, e Pyongyang, Corea del Nord, che avevano gareggiato con Seoul per l'offerta, hanno ritirato la loro domanda di offerta e la proposta di organizzare i Giochi asiatici del 1986 a Seoul è stata adottata all'unanimità.

Stadio

Gli stadi in cui si sono svolti i giochi durante i Giochi asiatici del 1986 sono i seguenti.

Villaggio Atleti

Il nome dell'Athletes Village è Asia Athletes Village Apartment. È stato completato nel giugno 1986 e si trova a 15 Olympic-ro 4-gil (86 Jamsil-dong), Songpa-gu, Seoul, Repubblica di Corea. Il Villaggio degli Atleti è composto da 18 edifici con 1.356 famiglie e il numero di piani è compreso tra 9 e 18 piani. Area: 124A㎡, 154B㎡, 168B㎡, 171C㎡, 185C㎡, 213D㎡ Piatto: 37A pyeong, 46B pyeong, 51B pyeong, 51C pyeong, 56C pyeong, 64D pyeong Rapporto superficie pavimento: 152% Imprese edili: Woosung Construction, Shinsung Construction Riscaldamento: Riscaldamento autonomo, gas di città Scuola assegnata: Seoul Aju Elementary School

Paesi partecipanti

Hanno partecipato 27 paesi. Il Bhutan e la Giordania hanno partecipato per la prima volta ai Giochi asiatici. Poiché la Repubblica Popolare Democratica di Corea, Vietnam, Laos, Mongolia, Yemen del Sud, Afghanistan e Siria hanno boicottato i Giochi, il numero di paesi partecipanti è stato inferiore rispetto ai Giochi precedenti. La Birmania non ha partecipato ai Giochi a causa di problemi finanziari e il Brunei non ha partecipato a causa della morte dell'ex re Omar Ali Saifudin III appena prima dei Giochi. Fatta eccezione per la Repubblica Democratica Popolare di Corea, tutti gli altri paesi hanno partecipato alle Olimpiadi estive del 1988 a Seoul, tenutesi due anni dopo.

corrisponde

Orario

Conteggio medaglie

Dettagli della competizione

Judo, Taekwondo, Women's Cycling e Women's Shooting sono stati adottati come eventi ufficiali nei Giochi asiatici. L'indiano PT Usha ha vinto quattro medaglie d'oro e una d'argento, vincendo più medaglie d'oro. I record di 100 m, 200 m, 400 m, 400 m ostacoli, 400 m e 1600 m che ha stabilito sono ancora record nazionali indiani. Il putter giapponese Shigenobu Murofushi ha vinto cinque Giochi Asiatici consecutivi (1970-1986). Successivamente, suo figlio, Koji Murofushi, ha vinto medaglie d'oro nello stesso evento ai Giochi Asiatici del 1998 e 2002. ) stabilirà il record di 7 vittorie in un evento ai Giochi Asiatici. La Cina è stato l'unico paese socialista a non partecipare al boicottaggio. Inoltre, all'epoca, la Cina non era nemmeno un Paese diplomatico con la Repubblica di Corea. La Cina è stata anche il prossimo paese ospitante dei Giochi asiatici del 1990 e ha partecipato alle Olimpiadi di Seoul del 1988 tenutesi due anni dopo. La Cina si è classificata al 1° posto assoluto