regno di francia

Article

June 26, 2022

Il Regno di Francia (francese: Royaume de France) si riferisce al periodo della monarchia francese, dal 987, quando fu fondata la dinastia Caffe, al 1792, prima dell'abdicazione di Luigi XVI. Il nome ufficiale del paese era Regno di Francia-Navarra (francese: Royaume de France et Navarre) prima del 1791 e Regno dei francesi (francese: Royaume des Français) dal 1791 al 1792. La monarchia terminò il 21 settembre 1792. Clodoveo I, re dei Franchi, fu battezzato e firmò un'alleanza con il regno dei Franchi e la Chiesa cattolica. Questa alleanza durò fino al 1824, quando la teocrazia monarchica fu ceduta al re stesso attraverso un'incoronazione a Reims all'interno del Regno di Francia. I primi re della dinastia Caffe hanno lottato per mettere il loro figlio maggiore sul trono durante la sua vita, poiché il loro potere era limitato all'Ile-de-France. Fu solo al tempo di Philippe Auguste che poterono ufficialmente usare il titolo di re di Francia ed esercitare il potere sul regno. Il territorio del Regno di West Frank, predecessore del Regno di Francia, era costituito dai territori dei principi feudali che avevano come loro signore il re di West Frank dopo la separazione dall'Impero Carolingio nell'843. L'istituzione di un'agenzia amministrativa reale era necessaria per integrare il territorio ereditario dei principi in un decreto reale. St. Louis ha svolto il suo ruolo più importante come giudice e ha fondato l'Alta Corte (le Parlement, Cour supérieure de Justice). La Guerra dei Cent'anni fu un'opportunità per introdurre un esercito e tasse permanenti a Carlo VII. I primi ministri di Luigi XIII, Richelieu e Luigi XIV, rafforzarono il potere reale lì inviando funzionari di estrazione aristocratica nelle province come rappresentanti del re. I tempi turbolenti del regno del giovane re e la guerra civile misero in dubbio la continua ricerca del potere assoluto da parte della monarchia. Questa sfida era del carattere più evidente a causa della diffusione del pensiero illuminista e dei valori che trasmetteva. La Rivoluzione francese portò all'istituzione di una monarchia costituzionale, che, per vari motivi, fallì una dopo l'altra nel 1792, 1830 e 1848, che alla fine portò alla fine della monarchia francese.

Storia

Origine

Medioevo

La Francia medievale ha diviso approssimativamente le ere prima dell'era moderna della Francia e si riferisce all'era dall'istituzione della dinastia Caffe nel 987 alla metà del XV secolo. Dopo la dinastia carolingia, dopo una lotta per il potere tra le due famiglie che a volte si interrompeva e riprendeva, Ugo Caffe salì al trono come primo re di Francia nel 987. Era nipote di Carlo Magno, conte di Parigi, e godeva di tanto potere che si fece duca dei Franchi. Fondò la dinastia Caffe, che comprendeva la famiglia Valois e un ramo della famiglia Borbone, che governò la Francia per oltre 800 anni. Durante la dinastia carolingia emersero progressivamente diverse istituzioni che si sarebbero sviluppate in Francia nel corso dei secoli. Le autorità amministrative con l'approvazione reale erano costituite dalla nobiltà del regno e in cambio di tale approvazione i nobili erano fedeli alla famiglia reale e fornivano aiuti militari (ovviamente, questo non era sempre il caso della nobiltà). Quel vecchio ordine andò perso poiché la nuova dinastia aveva scarso controllo diretto sul corso medio della Senna e oltre le sue immediate vicinanze. D'altra parte, i signori locali con grande potere hanno ampliato il loro potere. Ad esempio, dal X all'XI secolo, i signori di Blois, attraverso consultazioni private e matrimoni con i nobili di rango inferiore, per protezione e assistenza.