protocollo di comunicazione

Article

August 17, 2022

Un protocollo o protocollo di comunicazione è un sistema di regole e modelli per l'invio e la ricezione di messaggi tra computer o apparecchiature di telecomunicazione. I protocolli di comunicazione possono includere schemi di segnalazione, autenticazione e funzioni di rilevamento e correzione degli errori. I protocolli definiscono la forma, la semantica e i processi sincroni di comunicazione, ma sono indipendenti da come vengono implementati. Per questo motivo, i protocolli vengono talvolta implementati utilizzando hardware o software e talvolta entrambi.

Sistema di comunicazione

Le informazioni scambiate tra dispositivi su una rete o altri media sono regolate da regole e regole che possono essere impostate in una specifica del protocollo di comunicazione. La natura della comunicazione, i dati effettivi scambiati e il comportamento in qualsiasi stato sono definiti da questa specifica. In un sistema di elaborazione digitale, le regole possono essere espresse come algoritmi e strutture di dati. Un protocollo è un algoritmo o un linguaggio di programmazione che comunica con il calcolo. I sistemi operativi di solito hanno un insieme di processi cooperativi che comunicano tra loro manipolando i dati condivisi. Questa comunicazione è controllata da un protocollo ben noto che può essere incorporato nel codice di processo stesso. Al contrario, poiché non esiste una memoria condivisa, i sistemi di comunicazione devono comunicare tra loro utilizzando un mezzo di trasmissione condiviso. Le trasmissioni non sono necessariamente affidabili e i singoli sistemi possono utilizzare hardware o sistemi operativi diversi. Per implementare un protocollo di rete, il modulo software del protocollo si interfaccia con il framework implementato nel sistema operativo della macchina. Questo framework implementa le funzioni di rete del sistema operativo. Quando gli algoritmi di protocollo sono espressi in un linguaggio di programmazione portatile, il software del protocollo può essere indipendente dal sistema operativo. I framework più conosciuti sono il modello TCP/IP e il modello OSI. Quando è stato sviluppato Internet, la stratificazione dell'astrazione si è rivelata un approccio progettuale di successo sia per il compilatore che per la progettazione del sistema operativo e, date le somiglianze tra linguaggi di programmazione e protocolli di comunicazione, i programmi di rete monolitici originali sono stati scomposti in protocolli cooperativi. Ciò ha dato origine al concetto di protocolli a più livelli che costituiscono la base della progettazione dei protocolli in questi giorni. I sistemi in genere non utilizzano un unico protocollo per gestire le trasmissioni. Invece, utilizza una serie di protocolli collaborativi chiamati suite di protocolli. Le suite di protocolli più conosciute sono TCP/IP, IPX/SPX, X.25, AX.25 e AppleTalk. I protocolli possono essere ordinati in base alla funzionalità del gruppo. Un esempio è il gruppo del protocollo di trasporto. Le funzioni sono mappate su livelli e ogni livello risolve una classe distinta di problemi relativi alle funzioni di applicazione, trasporto, Internet e interfaccia di rete. Per inviare un messaggio, ogni livello deve scegliere un protocollo. La selezione del protocollo successivo si ottiene estendendo il messaggio con un selettore di protocollo per ogni livello.

Esempio di protocollo

HTTP: protocollo di trasferimento ipertestuale HTTPS: protocollo di trasferimento ipertestuale sicuro FTP: protocollo di trasferimento file SFTP: protocollo di trasferimento file sicuro Telnet : RETE TERMINALE POP3 : Post Office Protocol versione 3 SMTP: protocollo di trasferimento della posta semplice SSH: Secure Shell SSL: Secure Socket Layer SAPONE: Simple Object Access Protocol ARP : Protocollo di risoluzione degli indirizzi

Configurazione del protocollo

Il protocollo si compone di due parti, ed è suddiviso in un aspetto fisico e un aspetto logico. Aspetti fisici: mezzo trasmissivo utilizzato per la trasmissione dei dati, terminali di connessione e segnali di trasmissione, specifiche della linea, ecc. lato logico