Governatore generale (Germania nazista)

Article

August 17, 2022

Il governatore generale (tedesco: Generalgouvernement [*]; polacco: Generalne Gubernatorstwo Generalne Gubernatorzvo[*]; ucraino: Генеральна губернія) è un'organizzazione amministrativa fondata nell'ex Polonia e Ucraina dopo la divisione di La Seconda Repubblica Polacca fu divisa in tre parti: la parte più occidentale fu assorbita come territorio tedesco diretto, la parte più orientale fu assorbita dall'Unione Sovietica e la parte centrale divenne il Governatore Generale. La Germania nazista istituì diverse istituzioni per l'amministrazione dei territori occupati, ma in tutte le altre regioni il capo dell'organizzazione usava il titolo di "Generalgouverneur" ed era "Generalgouverneur", mentre i commissari o gli ufficiali militari erano responsabili dei loro compiti. Il governo generale è l'unica organizzazione che utilizza il nome. L'8 ottobre 1939, il presidente Hitler dichiarò unilateralmente che l'istituzione del governatore generale significava il completo crollo dello stato polacco. In base a questa politica, la Corte Suprema tedesca ha stabilito che tutti i cittadini polacchi, ad eccezione dei polacchi tedeschi che vissero in Polonia durante il periodo tra le due guerre, erano apolidi e che solo i polacchi tedeschi potevano diventare cittadini legittimi del Terzo Reich. Questo è stato un atto di ignoranza del diritto internazionale.La separazione della giurisdizione del Governatore Generale dalla Germania aveva lo scopo di creare un ramo amministrativo indipendente per scopi logistici. Questo contrasta bene con l'abitudine sovietica di assorbire qualsiasi cosa inghiottita. Dopo lo scoppio della guerra tedesca (operazione Barbarossa) quando le forze della Wehrmacht attaccarono le forze sovietiche a Cresi nel giugno 1941, il governo generale si espanse alla Polonia orientale, che fu occupata dall'esercito sovietico durante la spartizione della Polonia nel 1939. Pochi giorni dopo, la regione della Galizia orientale fu riempita e separata nelle province della Galizia. Il governatore generale della Polonia ha occupato oggi la maggior parte della Polonia centrale e meridionale e dell'Ucraina occidentale, fino al 1945. Il governatore generale non aveva intenzione di condividere il potere con i polacchi o gli ucraini durante la guerra, anche se le loro affiliazioni politiche erano loro favorevoli. Non hanno nemmeno usato il nome "Polen". L'unica eccezione è stata la Emissionbank del Governatore Generale a Polen. Tutto il personale amministrativo e amministrativo del Governatore Generale era tedesco, con l'intenzione di colonizzare i coloni tedeschi sulle terre polacche e rendere servo il resto della popolazione, massacrandoli come genocidio finale.

Nome

Fino al luglio 1940, il regime regionale stabilito dalla Germania in Polonia era chiamato Generalgouvernement für die besetzten polnischen Gebiete. Il 31 luglio 1940, il governatore generale polacco Hans Frank ha abbreviato il nome in governatore generale (Gneralgouvernement). La parola tradotta direttamente dal francese è Generalgouvernement, che in inglese significa Governatorato Generale. La traduzione corretta della parola Gouvernement qui non è governo, ma Governatorato, che è una specie di divisione amministrativa. L'area era anche chiamata colloquialmente Restpolen (territorio polacco rimanente). Un altro esempio dell'uso della parola Generalgouvernement è il governatore generale di Varsavia stabilito in Polonia dall'impero tedesco durante la prima guerra mondiale.