Simon Wiesenthal

Article

July 3, 2022

Simon Wiesenthal (31 dicembre 1908 - 20 settembre 2005) è stato un ricercatore austriaco sui crimini di guerra contro il genocidio degli ebrei (Olocausto). Mentre studiava i crimini dell'Olocausto nazista, seguì Adolf Eichmann e molti altri assassini degli ebrei. Nel 2004 ha ricevuto la British KBE Medal of Honor (Medal of Honor for Foreigners).

Vita

Wiesenthal è nato in una famiglia ebrea in Galizia. A quel tempo, la regione faceva parte dell'impero austro-ungarico e polacchi, ucraini, tedeschi ed ebrei vivevano in una complessa miscela. Dopo la prima guerra mondiale appartenne alla Polonia e dopo la seconda divenne parte dell'Ucraina dell'Unione Sovietica. Nel frattempo, il padre di Wiesenthal, che prestò servizio nella prima guerra mondiale, fu ucciso in battaglia sul fronte orientale e la famiglia Wiesenthal, che aveva perso il padre, si trasferì a Vienna. Successivamente, si è laureato in ingegneria architettonica presso l'Università Tecnica di Praga e ha lavorato brevemente in Unione Sovietica come ingegnere prima di vivere a Leopoli, in Polonia (ora Lviv, in Ucraina). Nel 1939, quando Lbuf fu occupata dall'Unione Sovietica, non fu in grado di costruire e fu quasi deportato in un campo di lavoro (Gulak) in Siberia, dove scampò alla crisi. Tuttavia, quando in seguito fu occupato dalla Germania, lui, ebreo, fu costretto a evitare i campi di concentramento e lavorò duramente in vari campi. La maggior parte dei suoi parenti e della sua famiglia furono vittime dell'Olocausto e anche lui riuscì a sopravvivere a diversi ostacoli alla morte. Fu rilasciato dopo la liberazione nel maggio 1945 e in seguito aiutò le truppe americane di stanza in Austria a raccogliere dati sui crimini di guerra. Nel 1947 fondò un data center a Linz, ancora sotto il controllo militare statunitense. Linz è il luogo di nascita di Adolf Eichmann, dove ha cercato di trovare dove si trovasse. Quindi, in collaborazione con il Mossad di Israele, Eichmann fu trovato nascosto in Argentina e tornò in Israele. Un nuovo centro archivi è stato aperto a Vienna nel 1961 e ha continuato a perseguire e perseguire molti di coloro coinvolti nel genocidio, rendendolo ampiamente noto come un "cacciatore di nazisti". Il Simon Wiesenthal Center, che onora il suo nome, è stato aperto a Los Angeles nel 1977 e viene utilizzato come centro di educazione alla storia per denunciare le atrocità dell'Olocausto.