Costruzione navale

Article

October 3, 2022

Chosun-guk (大朝鮮國) o Chosun-guk (朝鮮國), abbreviato in Joseon (朝鮮, coreano medievale: è una dinastia che governò la penisola coreana per 518 anni. Joseon fu fondata il 17 luglio 1392 da Lee Seong-gye, un ufficiale militare di Goryeo, e successe come impero coreano fondato dal re Gojong nell'ottobre 1897. La capitale era Hanyang e confinava con la Cina e la Russia con i fiumi Yalu e Tuman a nord. I fondatori della dinastia Joseon, Shinjinsadaebu, cercarono di riformare la società in generale con il confucianesimo come loro politica nazionale. La dinastia Joseon promosse il neoconfucianesimo attuando una politica di "Song-Yu-eok-Bul" (崇儒抑bud), represse relativamente il buddismo e rafforzò il potere nazionale attuando un'efficace politica centralizzata. Joseon ha goduto di un periodo di massimo splendore per circa 200 anni dopo la sua fondazione. Soprattutto, durante il periodo Sejong, Joseon eccelleva in vari campi come la letteratura, la scienza, l'arte e l'architettura, e la cultura Joseon si sviluppò. È diminuito nel tempo e da allora ha evitato la politica di isolamento e interrotto gli scambi con l'estero. Per questo motivo all'estero fu chiamato anche "il regno degli eremiti": alla fine della dinastia Joseon, l'arte fu promossa, la produzione di cibo aumentò e la popolazione. Tuttavia, nel 18° secolo, i mali divennero vistosamente gravi a causa del caos delle classi sociali, delle lotte di potere, della corruzione e della ribellione nei tribunali, tanto che il potere nazionale iniziò a declinare drasticamente.

Panoramica

Lee Seong-gye, figlio di Lee Ja-chun e di una nuova forza senza equipaggio a Goryeo, era in viaggio per conquistare la dinastia Ming agli ordini della dinastia Goryeo. Salì al trono del re Chang e Gongyang, poi manipolò il caso per essere il figlio di Shin Don e lo detronò. Il 17 luglio 1392 (5 agosto nel calendario solare), Lee Seong-gye ricevette il sigillo reale dato dal re Gongyang alla regina consorte e salì al trono con il sostegno dei suoi stretti aiutanti, e iniziò la dinastia Joseon. Il 15 febbraio 1393 il nome del paese fu cambiato in 'Joseon', e nel 1394, con Hanyang come capitale, il sistema esistente di Goryeo fu radicalmente rivisto, incentrato su Jeong Do-jeon, che sognava un "principe -politica centrata”. Il figlio di Taejo, Bang-won Lee (Taejong), che aveva nominato suo fratello maggiore Jeongjong come un burattino e presto abdicò al trono, sciolse con la forza i soldati arruolati privati ​​​​di proprietà della classe privilegiata, li trasferì all'esercito Joseon, fece rispettare la legge sulla guardia , rafforzò notevolmente la monarchia e assassinò Jeong Do-jeon.Il sistema burocratico fu riorganizzato dal sistema di governo Uijeongbu incentrato sul primo ministro al sistema a sei organizzazioni incentrato sul salario. Nel 1443, il re Sejong stabilì Jiphyeonjeon nel palazzo per incoraggiare le borse di studio, nominò Jang Yeong-sil per promuovere la scienza con suo figlio Munjong, creò l'Hunminjeongeum e attuò la politica dell'amore. Successivamente, suo zio Sejo, che guidò Danjong, che salì al trono, al Gyeyujeongnan, rimosse le forze che ne mettevano in dubbio la legittimità e adottò il sistema a sei organizzazioni come Taejong per rafforzare il potere del re, e costruì persino Dongguk Tonggam e Gukjo Bogam . Seongjong, che salì al trono al seguito di Yejong, di breve durata, rinnovò il sistema culturale, compilando "Gyeongguk Daejeon", che è la base del governo del governo. Dalla fine del XV secolo, le forze sarim locali apparvero nell'arena politica e la politica divenne caotica quando si confrontarono con il ministro esistente, Hun-gu. Il re Yeonsan-gun, che rifiutò sia Sarim che Hun-gu, e governò arbitrariamente, fu detronizzato da Jungjong Banjeong e il re Jungjong, che salì al trono, prese il controllo dei funzionari pubblici di Sarim, incluso Jo Gwang-jo.