48a elezione generale della Camera dei rappresentanti giapponese

Article

July 1, 2022

La 48a elezione generale della Camera dei rappresentanti del Giappone (giapponese: 第48回衆議院議員総選挙) è un'elezione generale che è stata annunciata il 10 ottobre 2017 (Heisei 29) ed è stata attuata il 22 ottobre. Si tratta della prima elezione che si terrà il 17 giugno 2015, con diritto di voto esteso ai maggiori di 18 anni. Con la revisione della legge sulle elezioni dei pubblici ufficiali del 16 luglio 2017, il numero dei collegi elettorali è passato da 295 a 289 e il numero dei distretti rappresentativi proporzionali era 180. Questa è la prima elezione che si tiene nello stato in cui il numero è stato ridotto a 176. Il nome dello scioglimento è "National Conflict Breakthrough Dissolution". Per i primi elettori che esercitano il diritto di voto, l'attrice Rina Kawaei viene assunta come ambasciatrice elettorale, mentre lo slogan è "Domani in Giappone".

Panoramica

Il primo ministro Shinzo Abe ha deciso di posticipare l'aumento dell'aliquota dell'imposta sui consumi ad aprile 2017 e, allo stesso tempo, ha deciso di interrogare il pubblico su questa decisione e si sono tenute le 47a elezione generale per la Camera dei rappresentanti giapponese. In queste elezioni, il Partito Liberal Democratico ha ottenuto una maggioranza unica (291 seggi) e anche il partito al governo congiunto, il Partito Gongmyung, si è candidato per tutti i candidati e ha vinto i 2/3 dei seggi. Successivamente, il 25 settembre 2017, il Primo Ministro Abe ha espresso la volontà di sciogliere la Camera dei Rappresentanti in una conferenza stampa e, dopo aver preso una decisione nella riunione di Gabinetto del 28, in tutte le 194 sessioni straordinarie dell'Assemblea nazionale convocate il lo stesso giorno, il presidente della Camera dei rappresentanti Tadamori Oshima ha scritto un protocollo che è stato letto e formalmente sciolto. D'altra parte, la 3a circoscrizione nella prefettura di Aichi, la 4a circoscrizione ad Aomori e la 5a circoscrizione nella prefettura di Niigata erano previste per le elezioni suppletive perché all'epoca c'erano membri vacanti, ma furono assorbite e cancellate come elezioni generali erano avanzati. Tra questi, il quarto collegio elettorale nella prefettura di Aomori è stato abolito a causa della riorganizzazione del collegio elettorale, ma è stato mantenuto fino alle elezioni suppletive, ma alla fine è stato cancellato a causa delle elezioni generali.

Problemi

Il gabinetto di Abe continuerà? emendamento costituzionale Aumento dell'imposta sui consumi e dove viene utilizzata Politiche energetiche tra cui "energia nucleare zero" Risposta alla Repubblica Democratica Popolare di Corea

Movimento di ciascuna parte

partito al potere

I partiti della coalizione al governo, i Liberal Democratici e il Partito Gongmyung, hanno deciso di continuare la loro cooperazione anche in queste elezioni, puntando a una maggioranza di 233 seggi. Nel gennaio 2017, il cuore del Giappone, che ha dichiarato un rapporto di cooperazione con gli osservatori, ha lasciato Kyoko Nakayama, presidente del Partito della Speranza, per unirsi al Partito della Speranza e Masashi Nakano ha assunto la carica di rappresentante ad interim. Il 30 settembre ha annunciato una politica chiave, insistendo sull'emanazione di una costituzione indipendente e sul rafforzamento delle capacità di difesa, e Nakano è entrato in carica come rappresentante ufficiale.

Opposizione

Il 25 settembre 2017, il governatore di Tokyo Yuriko Koike è entrato in carica come presidente stesso ed è stato fondato un nuovo partito, il Partito della Speranza. Successivamente, il Partito Democratico Progressista, il principale partito di opposizione, ha deciso di non nominare candidati compresi i rappresentanti proporzionali subito dopo lo scioglimento della Camera dei rappresentanti il ​​28 settembre poiché i membri del partito hanno continuato ad andarsene e hanno deciso di unirsi al Partito della Speranza. Il rappresentante Koike ha negato la partecipazione dell'intero Partito Democratico Progressista. Ciò significava che non avrebbero accettato progressisti tra i membri del Partito Democratico Progressista con uno spettro politico diversificato. Nel frattempo, anche il Partito Liberale guidato da Ichiro Ozawa sta valutando l'adesione al Partito della Speranza. Il Partito Liberale, come il Partito Democratico Progressista, ha deciso di non nominare candidati poiché i tre legislatori che avrebbero dovuto essere nominati dal Partito Liberale sono stati trasferiti al Partito della Speranza. Successivamente, il CEO Ozawa ha annunciato che si sarebbe candidato come indipendente insieme a Denny Tamaki, segretario generale. Ichiro Matsui, governatore di Osaka