Partito Democratico Costituzionale (Giappone, 2020)

Article

June 28, 2022

Il Partito Democratico Costituzionale (Rikkenminshuto [*]) è un partito politico giapponese. È un centrosinistra e sostiene il costituzionalismo come ideologia. A partire dal 2021, è il più grande partito di opposizione in entrambe le camere della Camera Centrale. Il 15 settembre 2020, attraverso una fusione con il Partito Democratico Popolare, è stata costituita sotto forma di nuovo sindacato pur mantenendo l'insegna del Partito Democratico Costituzionale. L'attuale leader del partito è Izumi Genta.

Panoramica

È un partito politico statale fondato nel settembre 2020 dall'unione di una maggioranza di legislatori indipendenti che formavano la stessa fazione dell'ex Partito Democratico Costituzionale e dell'ex Partito Nazionale Democratico. Sebbene ci siano molte cose in comune, come ereditare il nome e il logo dell'ex Partito Democratico Costituzionale, si tratta di un diverso partito politico stabilito per legge. Inoltre, il 30 settembre dello stesso anno, fu annunciato un nuovo logo.

Storia

Nuova coalizione con il Kuomintang

Il 24 agosto 2020, i segretari dell'ex Partito Democratico Costituzionale, dell'ex Partito Democratico Nazionale, dell'Assemblea Nazionale per la Ricostruzione della Previdenza Sociale e del 2° Gruppo dei partiti del Forum Indipendente 2 hanno deciso di formare un nuovo partito. Il leader Edano Yukio è stato scelto come nome del partito.La mattina del 16 settembre il primo ministro Shinzo Abe, che aveva espresso le sue dimissioni a causa di una malattia cronica, ha tenuto una riunione di gabinetto per dimettersi. Yoshihide Suga è stato eletto 99esimo primo ministro. In queste elezioni, i cinque partiti di opposizione, il Partito Democratico Costituzionale, il Partito Comunista Giapponese, il Partito Nazionale Democratico, il Partito Socialdemocratico e il Reiwa Shinsengumi, hanno votato per Edano. È stata la prima volta in 22 anni dal 1998 che il Partito Comunista ha votato a capo di un altro partito, mentre il Partito Nazional Democratico e il Partito Nazional Democratico hanno deliberato il partito di unificazione alla Camera dei Rappresentanti il ​​14 settembre. Il 27 ottobre, il Partito socialdemocratico è diventato l'unico partito a sciogliere la fazione di unificazione alla Camera dei rappresentanti e formare una fazione con il Partito democratico costituzionale. Inoltre, nel Partito socialdemocratico, che aveva cercato di aderire dalla parte costituzionale, le opinioni all'interno del partito erano divise in favorevoli all'adesione e contrarie, e Tadatamo Yoshida, segretario generale del Partito socialdemocratico, e altri , che era favorevole all'adesione, ha rinunciato all'adesione in ottobre. Al Congresso provvisorio del partito il 14 novembre, il disegno di legge per "consentire" a coloro che desiderano aderire alla costituzione di lasciare il partito è stato approvato con un margine ristretto, separandosi di fatto. Il 24 dicembre Yoshida e Hajime Yoshikawa, l'ingiusto leader del Partito socialdemocratico, hanno sporto denuncia al Partito socialdemocratico e hanno presentato domanda di adesione al Partito costituzionale democratico, e tutti loro sono stati ricevuti lo stesso giorno. al momento dell'unione dei collegi elettorali in cui gareggiavano i legislatori riuniti indipendenti, i posti erano 10. Tuttavia, a fine novembre, i candidati sono stati unificati in 9 circoscrizioni, ad eccezione del 6° rione di Niigata, e a dicembre Edano ha affermato: “Anche se non insistiamo sulle nomine, abbiamo visto una struttura che combatte in termini di volto Ha espresso un piano per sostenere più di 233 candidati, che è la maggioranza del partito. Riguardo al legame con il Partito Democratico Popolare, ha detto: "Se non faccio qualcosa di strano, non mi imbatterò in un candidato in carica o in un posto che è stato deciso in una fase iniziale". Il 12 gennaio 2021, alla riunione permanente del comitato esecutivo, gli ex collegi costituzionali e gli ultimi contesi degli ex cittadini, i 6 rioni di Niigata, hanno unificato i candidati. Di conseguenza, tutti i distretti in competizione all'interno del Partito Democratico Costituzionale sono stati risolti e Fukuyama, segretario generale, ha espresso la sua intenzione di procedere con l'adeguamento dei collegi elettorali con comunisti, cittadini e civili in futuro.

Elezioni dell'Assemblea Metropolitana del 2021, 49a Elezione della Camera dei Rappresentanti

Il 17 giugno, Edano ha partecipato al Comitato Centrale della Japan Federation of Trade Unions (Japan Trade Unions Federation), il principale gruppo di sostegno, e ha parlato della cooperazione con il Partito Comunista, dicendo: "Non penso a una coalizione con il Partito Comunista Partito perché ci sono parti diverse a seconda dell'ideologia Parte della politica di condivisione (parziale) �