discipline umanistiche

Article

July 3, 2022

Humanities, o humanities (inglese: humanities), è un metodo di ricerca scientifica per interessarsi ai problemi umani e alla radice umana, alla cultura umana e umana, o per comprendere correttamente i valori umani e le capacità di espressione di sé uniche per gli esseri umani. campo di studio che è interessato allo studio del pensiero e della cultura umana. A differenza delle scienze naturali e sociali che utilizzano principalmente approcci empirici, i metodi analitici, critici e speculativi sono ampiamente utilizzati.

Storia

In Occidente, lo studio delle scienze umane può essere fatto risalire all'antica Grecia come standard di educazione diffusa per i cittadini. Durante il periodo romano, fu creato il concetto di sette discipline umanistiche libere, comprendenti le tre discipline (grammatica, retorica e logica), insieme alle quattro discipline (musica, geometria, aritmetica e astronomia). Questi soggetti sono stati enfatizzati come abilità o "metodi d'azione" nelle discipline umanistiche e sono diventati una parte importante dell'educazione medievale. Un importante cambiamento si è verificato durante il Rinascimento, quando le discipline umanistiche iniziarono a essere considerate materie accademiche piuttosto che pratiche, corrispondente al passaggio dalle discipline tradizionali a campi come la letteratura e la storia. Nel XX secolo è stato rivisitato dal movimento postmoderno per ridefinire le discipline umanistiche come termine più appropriato per il principio di uguaglianza in una società democratica.

Sottodisciplina

Classici

Nella tradizione accademica occidentale, gli studi classici sono chiamati antichità classica, cioè antiche culture greche e romane. Gli studi classici erano precedentemente considerati uno dei fondamenti delle scienze umane, ma la loro importanza è diminuita nel corso del XX secolo. Tuttavia, l'influenza delle idee classiche nelle discipline umanistiche come la filosofia e la letteratura rimane forte. In altre parole, i classici sono i libri di base scritti dalle maggiori civiltà del primo mondo. Nelle principali tradizioni non occidentali, i classici fanno riferimento a libri come i Veda e le Upanishad in India, gli scritti di Confucio e Lao-tzu in Cina e il Libro del Leone in Egitto, così come il Codice di Hammurabi e l'Epopea di Gilgamesh in Mesopotamia in Mesopotamia.

Storia

La storia è la ri-creazione sistematica di informazioni su qualcosa chiamato passato. Quando viene utilizzato come nome di una disciplina, la storia si riferisce allo studio, all'interpretazione e alla ricreazione di persone, società, istituzioni e qualsiasi argomento che si ritiene sia cambiato nel tempo. La conoscenza della storia a volte comprende sia la conoscenza degli eventi passati che l'arte del pensiero storico. Tradizionalmente, lo studio della storia è stato considerato come una branca delle scienze umane. Tuttavia, nelle discipline moderne e contemporanee, la storia, specialmente negli Stati Uniti e in Francia, è sempre più classificata come scienza sociale quando la cronologia è al centro. Tuttavia, la Seoul National University, ad esempio, ha chiaramente diviso la storia in discipline umanistiche e ha enfatizzato le discipline umanistiche della storia. La classificazione di discipline come le scienze umane e le scienze sociali è una disposizione della storia eccessivamente ristretta, che è il risultato della convergenza tra diverse discipline.

Lingua

La lingua è il più alto livello di sistema di informazione sviluppato dall'umanità, nonché un mezzo di comunicazione. Lo studio di ciascuna delle lingue classica e moderna costituisce il quadro della moderna ricerca umanistica. Lo studio scientifico del linguaggio è noto come linguistica ed è una scienza sociale. La storia della linguistica come scienza moderna non è molto lunga e la linguistica storica si è concentrata sull'identificazione della storicità e dell'etnia della lingua, specialmente in Germania, nel XIX secolo.